Chiudere il Cerchio

Adesso Basta! …Ora è Finita!

Si deve sempre sapere quando una fase della vita è finita. Se ci indugi oltre il tempo necessario, perdi la gioia e il senso del discernimento.

Chiudere le porte o chiudere i capitoli. In qualunque modo tu lo dica, la cosa importante è di chiudere. La cosa importante ora è lasciare andare via quei pezzi della vita che ormai sono da lasciare indietro:

Hai cessato con il tuo lavoro? Ormai non abiti più in quella casa? Devi andare via in un viaggio? Il rapporto è finito? L’amicizia è terminata?

Si può sprecare molto del tempo presente ‘sguazzando’ nei ‘perché’, nel riavvolgere la cassetta… e cercare ancora una volta di capire perché è successo questo o quel fatto.

Il logoramento sarà infinito: perché nella vita, tu, io, il tuo amico, i vostri figli, tutti siamo condannati a “chiudere cerchi”. Per voltare pagina. Per finire tappe o i momenti della vita… e proseguire avanti.

Non possiamo restare in questa nostalgia del passato. Non serve più nemmeno chiederci…perché? Quello che è successo è successo. E si deve mollare e lasciare libero di andare.

Non possiamo essere degli eterni bambini né degli adolescenti rimandati, né dipendenti di aziende che ormai non esistono… o avere legami con coloro che non vogliono più essere legati a noi.

No. I fatti succedono e passano… e dobbiamo lasciarli andare! Per questo a volte è così importante strappare foto, bruciare lettere, distruggere ricordi, souvenir e regali, cambiare casa. Carte da rompere, documenti da buttare, libri da vendere o da regalare.

I cambiamenti esterni possono simboleggiare il superamento dei processi interni. Lasciare andare, lasciarsi andare, sciogliersi. Nella vita nessuno gioca con le carte segnate, e si deve imparare a vincere e a perdere. Devi lasciare andare, è necessario voltare pagina… si vive solo ciò che abbiamo nel presente.

Il passato è passato. Non sperare in un ritorno, non attendere di essere riconosciuto, non aspettare mai che qualcuno riesca a capire “chi sei”. Lascia! Molla!

Nel risentimento, nell’accendere ‘il replay del televisore personale’ per insistere su un argomento, tutto ciò che ottieni sono solo ferite mentali, veleno, amarezze. La vita è in avanti e c’è un solo luogo dove andare: Avanti, Sempre Avanti. Perché se si cammina attraverso la vita lasciando ‘porte aperte’, ‘uscite di emergenza’, per ‘sanare’ ogni dubbio, ‘in attesa’, non ce ne si potrà mai sbarazzare e vivere contenti e soddisfatti.

Fidanzamenti o amici che non chiudono le possibilità di ‘ritorno’… a che cosa?, a un bisogno di chiarezza? di informazioni necessarie? di parole non dette? di silenzi che ci hanno invaso? Se si può farlo, allora lo si deve affrontare adesso! In caso contrario, lasciarlo andare, chiudendo cerchi. Dì a te stesso di NO, che Non torni di nuovo. Ma senza orgoglio o arroganza, semplicemente perché quel luogo non è più tuo, in quel cuore, in quella stanza, in quella casa, nella scrivania di quell’ufficio, ormai non sei più lo stesso che se ne è andato da quei giorni, da tre mesi, da un anno… quindi, non c’è nulla per cui tornare.

Chiudi la porta, gira la pagina, Chiudi il Cerchio.

Né tu sarai lo stesso né l’ambiente in cui ritorni sarà uguale, perché nella vita niente rimane fermo, nulla è statico.

È salute mentale, amare se stessi e lasciare andare ciò che non è più nella nostra vita. Ricorda che niente e nessuno è indispensabile. Non una persona, non un luogo né un lavoro, niente è vitale per vivere, perché quando sei venuto a questo mondo sei ‘arrivato da solo’, senza nessun ‘adesivo’. Quindi è un’abitudine vivere vicino a esso o a essa persona ed è un lavoro personale imparare a vivere senza di esso o di essa persona, senza quell’essere umano o cosa fisica che oggi fai tanta fatica a lasciare andare.

Si tratta di un processo, l’imparare a lasciare andare, a mollare, a staccarsi. E si può umanamente realizzare perché, ripeto, niente e nessuno è indispensabile. È solo un’abitudine, una dipendenza, un bisogno.

Chiudi, pulisci, butta, cancella, ossigena, stacca, scuoti, rilascia, molla! Ci sono tante parole per significare la salute mentale e qualunque di esse sceglierai, ti sarà sicuramente di aiuto per andare avanti con serenità e con fiducia.

…Questa è “La Vita”.

– di Paulo Cohelo – autore-scrittore brasiliano –

Fai Oggi Qualcosa per Te!!!

Coach Dr. Ignacio Malerba – Visita Training e Segui Ignacio su Facebook.

Se invece vuoi acquistare il suo libro vai su Amazon

Ignacio Malerba
Coach Ontologico - Allenatore dell'Essere - Visita https://goo.gl/vBLpNe
Competenze per l’Esercizio Professionale come :
Facilitare i Processi di Trasformazione Individuale e di Gruppo.
Favorire il Raggiungimento degli Obiettivi.
Dare Consulenza nelle Organizzazioni.
Promuovere lo Sviluppo di Nuovi Atteggiamenti e Abilità, generando un cambiamento di cultura.
By | 2017-12-20T12:16:14+00:00 dicembre 20th, 2017|Crescita-personale, Eventi, LIFESTYLE, NEWS & EVENTI|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge