Contattaci 2016-12-27T17:00:16+00:00

Contatta MeMagazine

Ciao! Ciao a Te che ci leggi! Hai qualche domanda per noi? Compila il form in fondo alla pagina e chiedici tutto quello che vuoi.

Noi iniziamo con il dirti che siamo un uragano di idee e possiamo offrirti varie cose. Sei pronto? Iniziamo!

  • Autore o collaboratore. Vuoi scrivere nel nostro giornale (cartaceo/online) oppure vuoi promuovere alcuni tuoi eventi o vuoi promuovere eventi del territorio dove vivi? Contattaci!
  • Stai organizzando un evento e vuoi che qualcuno ti scriva un articolo? Oppure hai un’idea di un progetto e non sai come svilupparlo? Scrivici, abbiamo a disposizione varie figure professionali che ti possano aiutare a inizare, creare e sostenere nel tempo il tuo progetto. Noi della redazione per prime siamo sempre attente a valutare, sponsorizzare e sviluppare nuovi progetti per aiutare chi non sa da che parte iniziare.
  • Vuoi avere informazioni generiche sulla distribuzione della Rivista, su dove e quando trovarla, per segnalazioni di qualsiasi genere, per curiosità, per recensioni a MeMagazine, per suggerimenti e critiche costruttive, contattaci e precisa nell’oggetto del messaggio “informazioni”.
  • Ti interessa promuovere la tua azienda con una pagina pubblicitaria sulla rivista cartacea, con un banner o un redazionale su MeMagazine. Anche in questo caso sei nel posto giusto. Ecco cosa possiamo proporti. Scarica il PDF con le varie possibilità che offriamo.

Contattaci per qualsiasi cosa mediante il form o se ti è più comodo contattaci tramite i social network. Ci trovi su Twitter, Instagram, Facebook e GooglePlus: scrivici, commentaci, condividi le tue esperienze, le tue foto ed emozioni con noi!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per inviare il messaggio acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella pagina d’informativa sulla privacy*

* Campi obbligatori

Seguici nei social

“La tendenza a giudicare gli altri è la più grande barriera alla comunicazione e alla comprensione.”
Carl Rogers