Cosa fare per correre al meglio con il tuo amico a 4 zampe

Quando fate un bel allenamento e volete una compagnia fedele e che via dia anche la possibilità di ascoltare le vostre emozioni uscite con il vostro amico fidato a quattro zampe!! Avrete una potenza di corsa a 6 gambe motrici, 2 cuori ed un’anima. Di fatto è una delle mie passioni, correre con la mia amata cagnolina Rory, una Border Collie di 2 anni, iperattiva e molto timida, che si diverte con me nelle corse per le campagne vicino a casa o per le montagne Friulane.  Diciamo che è un po’ la mia running Coach che mi aiuta sempre, mi dona un incentivo silenzioso dandomi l’opportunità di sfidarmi e andare oltre.

Correre a 6 zampe con il nostro amato compagno è fantastico ma ci sono alcune cose a cui prestare attenzione.

  • La prima, e la più importante, è che non tutti i cani sono adatti a seguirci nella nostra passione di runner. In linea del tutto generale le razze adatte a questa attività sono quelle più predisposte al gioco o al lavoro come: Border Collie, Labrador, Pastore Tedesco, Husky, Alaskan Malamute, Pitt Bull, Dalmata e molti altri. Sconsiglio di farvi accompagnare da cani tipo: Carlino o Bull Dog Francese ecc… rischieremo di far solo del male al nostro amato amico. Per quanto riguarda i meticci fare una lista è praticamente impossibile, sicuramente sono più resistenti dei cani di razza, è però necessario prestare attenzione alle caratteristiche del cane. È necessario che abbiano un po’ le caratteristiche sopra descritte quindi che siano predisposti al gioco ed al lavoro.
  • Prestare attenzione nei mesi caldi, non uscire mai con il cane quando le giornate sono afose o torride. Nelle giornate estive consiglio di fare allenamento a 6 zampe nelle ore più fresche, quindi o alla mattina molto presto oppure la sera. A me piace molto uscire prestissimo d’estate per godermi l’alba e osservare il frenetico movimento della natura. Meno spesso esco con il tramonto anche se il momento è emozionante, poter osservare lo spettacolo al calar del sole dopo una giornata intensa è fantastico soprattutto se sei in compagnia del tuo miglior amico.
  • Come noi anche i nostri amici devo allenarsi, quindi per fare in modo che il cane migliori costantemente è necessario prestare attenzione alla sua preparazione. Quindi procedi per gradi e aumenta la distanza o la velocità in modo graduale. È vero che i cani raggiungono lo stato di forma più velocemente di noi, quindi dopo un po’ saranno loro ad aspettarci. Ricordate sempre di eseguire Riscaldamento, Lavoro Specifico e Defaticamento.
  • L’acqua, elemento fondamentale per il nostro amico e per noi, dobbiamo ricordarci sempre di portare l’acqua con noi quando ci alleniamo e di far bere poco ma spesso il nostro amico a 4 zampe per evitare che si disidrati e che aumenti troppo la temperatura corporea. Il cane deve sempre bere da una ciotola e mai a canna.
  • Quando facciamo allenamenti molto lunghi, di parecchi Km, ricordati sempre di portare con te uno snack per il tuo amico. Lo snack dovrà essere proteico e non salato, tipo carne essiccata o pesce essiccato.
  • NON portare mai a correre il vostro amico subito dopo che ha mangiato.

Quando corriamo ovviamente c’è la necessita di “governare” il cane al guinzaglio, per fare questo bisogna essere adeguatamente attrezzati. Le due cose da avere assolutamente sono: la pettorina ad H, ripeto la pettorina e non il collare, e il guinzaglio adeguatamente lungo. Esistono anche i guinzagli creati ad ‘hoc per correre con il cane, sono fatti da un cinturone con le varie tasche dove mettere bocconcini e la bottiglia d’acqua ed un guinzaglio ammortizzato che permette di guidare il cane nel modo migliore. Che sia ben chiaro che correre con il cane NON vuol dire farsi trainare ma allenarsi assieme e condividere momenti di divertimento. Quindi, VIETATO FARSI TRAINARE! Attenzione poi al terreno su cui vi allenate con il vostro cane, non tutti i terreni sono adatti. Quando corriamo con il nostro amico canino dobbiamo prediligere strade composte da terra o erba, assolutamente sconsigliato correre su percorsi di sassi perché il nostro amico si potrebbe procurare delle ferite sui cuscinetti delle zampe. Anche l’asfalto non è molto indicato per il nostro amico, per brevi tratti può andar bene, ma per corse lunghe è sconsigliato.

Il bello di correre con il cane è che porta benefici ad entrambi perché:

  • Migliora il rapporto
  • Migliora la fiducia
  • Aumenta il divertimento
  • Aiuto in caso di pericolo

 

Uscire a correre con il cane vuol dire andare ad allenarsi con il nostro migliore amico, l’intesa è immediata e ci si parla con gli occhi e con l’anima. Un po’ come una corsa romantica e colma di emozioni. All’inizio, a dire il vero, non ero molto convinto di tutto ciò, ma una volta provato non ho potuto farne più a meno. Penso che questo valga per molti runner.

Buona corsa a 6 zampe ma soprattutto buon divertimento!!!

Ciao

Marco on EmailMarco on FacebookMarco on InstagramMarco on Twitter
Marco

I km che percorro correndo sono la mia libertà, il mio divertimento e la mia energia. Maratoneta, Trail Runner e Ultra Trail Runner. Sono Real Result Coach, certificato presso il Master Internazionali in Coaching ad Alte Prestazioni. Creatore del programma “VIVI ATTIVO!” atto a migliorare lo stile di vita sedentario e tengo eventi dedicati per chi vuole iniziare a correre.


By | 2017-03-06T10:28:38+00:00 marzo 6th, 2017|Benessere Animali, Sport|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge