Diamo il giusto nome alle nostre paure?

Quali possono essere gli elementi che influenzano le nostre scelte? Uno di questi elementi sono le paure, ebbene sì esse ci condizionano, a volte in modo positivo salvandoci ed altre in modo negativo limitandoci.

Premetto che in questo articolo non voglio scendere in dettagli tecnici, definizioni ecc. per non appesantire la lettura ma sono a completa disposizione per chi volesse notizie più tecniche, approfondimenti e possibili modi per liberarsi dalla schiavitù delle paure e/o fobie.

Quando dobbiamo o vogliamo affrontare una situazione una delle prime cose che facciamo è andare a cercare nelle nostre esperienze passate, esperienze dirette, o raccontate da terzi, indirette, uno scenario a cui possiamo paragonare l’evento che stiamo per considerare, valutiamo le difficoltà che dovremo affrontare e a questo punto facciamo i conti con le nostre paure, così capiamo se il passo che ci accingiamo a fare è pericoloso o meno.

Tolti i casi in cui le paure primordiali ci portano a salvarci la vita tutte le altre volte sarebbe bene capire la reale radice delle nostre fobie poiché corriamo il rischio che ci limitino e basta.

La bella notizia è che sovente per superarle basta prenderne consapevolezza e questo si ottiene attraverso un’attenta analisi in cui gli diamo un nome, la dislochiamo nel tempo e nell’ambiente, anche perché scopriremo che la stragrande maggioranza delle volte non è la paura stessa il problema ma l’emozione che suscita o che crediamo di avere timore di qualcosa a cui diamo il nome o il contesto sbagliato.

Qualche giorno fa stavo parlando con un cliente e durante una sessione mi dice: “…sai mi rendo conto che ho paura del domani…”, dopo qualche delucidazione e qualche domanda mirata, mentre mi parlava si è reso conto che in effetti non aveva paura del domani ma aveva la fobia che si ripetessero in futuro alcuni avvenimenti passati, un ‘altro paio di battute e domande logiche e siamo arrivati a capire che era una paura infondata poiché in passato le situazioni “brutte” le aveva superate egregiamente e che poteva ripetere la soluzione se si fossero ripresentate, la cosa straordinaria è che oltre a non avere più “la paura del domani” ha acquisito ancora più sicurezza sulle sue capacità.

Ho voluto fare questo esempio perché è  lampante quanto interpretare male una cosa ci possa limitare, vi esorto con tutto il cuore ad analizzare sempre cosa vi dite e le convinzioni depotenzianti che avete e, anche se non è un consiglio prettamente professionale, vi consiglio di osare, ovviamente se non esiste un reale rischio per la vostra o altrui incolumità, fatelo il passo e se non troverete esattamente la strada spianata imparerete a stare su quella dissestata e fidatevi che nel mentre imparerete a spianarla.

Il mondo ha bisogno di persone felici imparate a correre il rischio di esaudire i Vostri sogni, solo così potrete davvero esserlo.

 

Davide Fabio on EmailDavide Fabio on Facebook
Davide Fabio

Imprenditore, NLP Coach certificato Master Business practitioner, formatore

Aiuto le persone ad ottenere risultati straordinari nel Business e nella vita personale.


By | 2017-12-06T16:27:27+00:00 dicembre 6th, 2017|Crescita-personale, LIFESTYLE|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge