Giornata Internazionale del Jazz

30 aprile, Giornata internazionale del jazz

Oggi 30 aprile è la Giornata internazionale del jazz, promossa nel 2012 durante la Conferenza Generale dell’UNESCO per “il riconosciuto ruolo diplomatico del jazz nell’unire le persone in tutti gli angoli del globo.

Molti sanno cos’è il jazz ma quanti ne conoscono la storia?

Il jazz ha le sue radici nella cultura musicale africana, quella dei neri deportati e schiavizzati negli Stati Uniti, che affidavano al canto il compito di alleggerire le loro giornate lavorative, di far arrivare le loro preghiere a Dio (da qui nacque nel XX secolo il gospel) e  di intrattenere la comunità nel poco tempo libero a disposizione.

Il jazz è una tradizione musicale molto povera di documenti e anche la derivazione del nome è incerta. Alcune ipotesi vogliono la parola “jazz” derivante dal francese jaser (gracchiare, fare rumore), altre invece che derivi dalla parola inglese jar (vaso) visto che i primissimi suonatori di colori usavano dei vasi rovesciati per percussioni. Più recentemente si è pensato che la parola derivi da un termine usato nell’area di San Francisco.

Fu  nella prima metà del Novecento che il genere si sviluppò, diventando in poco tempo la musica da ballo dominante e rimanendo per alcuni decenni una forma di arte musicale tipicamente afroamericana che pian piano uscì dai confini statunitensi per arrivare in Europa. Nel Vecchio Mondo ebbe un grande successo che raggiunse l’apice negli anni sessanta per poi spegnersi lentamente negli anni a seguire.

Attualmente il jazz, pur essendo un genere musicale tra i più noti, è tornato in auge grazie a un panorama di musicisti sempre più variegato e propenso all’innovazione.

Uno dei più famosi musicisti jazz di tutti i tempi è sicuramente Louis Armstrong, prima trombettista poi cantante, considerato una delle più influenti figure musicali del panorama musicale del Novecento, innovatore e grandissimo interprete che ha portato la musica jazz fuori dai confini prima di New Orleans e poi degli Stati Uniti d’America.

MeMagazine on EmailMeMagazine on FacebookMeMagazine on GoogleMeMagazine on InstagramMeMagazine on Twitter
MeMagazine
MeMagazine siamo noi. MeMagazine sei tu. Questo profilo serve per pubblicare tutti gli articoli delle persone che vogliono rimanere anonime o di chi scrive sporadicamente e non vuole impegnarsi troppo. Vuoi scrivere? Contattaci.
By | 2018-04-28T16:09:24+00:00 aprile 30th, 2018|Eventi, NEWS & EVENTI|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge