Giornata Internazionale della Biodiversità

22 maggio, Giornata internazionale della Biodiversità

Oggi 22 maggio è la giornata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2000, allo scopo di tutelare e difendere la biodiversità.

Cosa si intende per biodiversità?

Con questo termine si definisce l’intera varietà degli esseri viventi che popolano la Terra, compresi gli esseri umani. La biodiversità si misura a livello di geni, di specie, di popolazioni e di ecosistemi e comprende tutti gli organismi, anche piccolissimi, legati l’uno all’altro e tutti ugualmente indispensabili per l’ecosistema.

Tutto il cibo, l’acqua, l’energia e le risorse che usiamo e sfruttiamo quotidianamente, derivano dalla natura e proprio per questo, è necessario compiere un’opera di sensibilizzazione per tutelarla e lasciarla il più possibile inalterata per noi e per le generazioni future.

Fino ad oggi sono state descritte oltre 1 milione e 700 mila specie: gli animali sono circa 1.318.000, di cui 1.265.000 invertebrati e 52.500 vertebrati (2.500 pesci, 9.800 uccelli, 8.000 rettili, 4960 anfibi, 4.640 mammiferi), per non parlare delle 10.000 specie di batteri, 72.000 specie di funghi, 50.000 specie di protisti e 270.000 specie di piante.

Si ipotizza che in tutto potrebbero esserci oltre 12 milioni di specie, la maggior parte delle quali aspettano solo di farsi scoprire!

Purtroppo nell’ultima edizione (2016), l’Indice del Pianeta vivente ha registrato un declino di circa il 58% delle popolazioni di vertebrati. Sono state prese in esame oltre 14.000 popolazioni di 3.706 specie di mammiferi, pesci, rettili, uccelli e anfibi.

Un caso tra tutti quello dell’elefante africano, la cui popolazione in alcune aree è calata del 66% a causa del vergognoso bracconaggio, responsabile di oltre il 60% dei casi di mortalità attualmente documentata.

Ancora una volta è l’essere umano la principale causa di morte degli animali, per motivi assurdi e spesso crudeli legati al commercio e al profitto.

Per questo motivo con l’istituzione della Giornata Internazionale della Biodiversità, l’ONU ha voluto mobilitare la popolazione mondiale affinché capisca che la Natura permette la vita sulla Terra pertanto se vengono a mancare dei “tasselli” ci sarà la conseguente rottura dei perfetti equilibri che permettono la naturale coabitazione di tutti gli organismi presenti.

La domanda sorge spontanea: vogliamo davvero questo per noi e per i nostri figli?

MeMagazine on EmailMeMagazine on FacebookMeMagazine on GoogleMeMagazine on InstagramMeMagazine on Twitter
MeMagazine
MeMagazine siamo noi. MeMagazine sei tu. Questo profilo serve per pubblicare tutti gli articoli delle persone che vogliono rimanere anonime o di chi scrive sporadicamente e non vuole impegnarsi troppo. Vuoi scrivere? Contattaci.
By | 2018-05-21T14:25:21+00:00 maggio 22nd, 2018|Eventi, NEWS & EVENTI|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge