Giorno del Ricordo – 10 febbraio

Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe

Oggi, 10 febbraio, è un giorno molto importante a livello nazionale perché si ricorda la tragedia delle vittime delle foibe e degli esuli istriano-dalmati.

Queste persone furono costrette a lasciare le loro case a seguito della cessione di Istria, Fiume e Zara alla Jugoslavia dopo la sconfitta dell’Italia nel secondo conflitto mondiale.

La data è stata scelta nel 2005, perché proprio il 10 febbraio 1947 fu firmato il trattato di pace che assegnava alla Jugoslavia, l’Istria e parte del Friuli Venezia Giulia.

Ma cosa sono le foibe? Con questo nome vengono chiamate le grotte carsiche, con un tipico ingresso a strapiombo, dove i partigiani comunisti di Tito gettarono più di 3000 italiani tra il 1943 e il 1945.

Si calcola che in totale le vittime delle foibe, considerando anche croati e sloveni che furono il maggior numero, si aggiri intorno a 80.000 persone.

Come per il Giorno della Memoria delle vittime dell’Olocausto, anche il Giorno del Ricordo è stato istituito con lo scopo di non dimenticare come la cattiveria dell’uomo abbia stroncato tante vittime innocenti ed è un monito a tutte le generazioni presenti e future perché mai più accada niente di simile.

 

 

MeMagazine on EmailMeMagazine on FacebookMeMagazine on GoogleMeMagazine on InstagramMeMagazine on Twitter
MeMagazine
MeMagazine siamo noi. MeMagazine sei tu. Questo profilo serve per pubblicare tutti gli articoli delle persone che vogliono rimanere anonime o di chi scrive sporadicamente e non vuole impegnarsi troppo. Vuoi scrivere? Contattaci.
By | 2018-02-10T16:26:55+00:00 febbraio 10th, 2018|Eventi|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge