Giugno: il mese più giallo dell’anno

Se provate a volgere il viso verso il sole, ad occhi chiusi, vedrete un colore giallo, intenso, caldo, avvolgente, ecco per me giugno ha questo colore. Infatti, giugno è il “Mese del Sole”, è il primo mese d’estate e precisamente il giorno 21 è il giorno più lungo dell’anno, in quanto c’è il solstizio d’estate. Insomma giugno è il mese più giallo e più luminoso di tutto l’anno.

E’anche il periodo in cui le mamme, con i propri bimbi, se ne vanno al mare (meritatamente) ed i papà a casa (…silenziosa) si ritrovano a dover cucinare. La ricetta di questo mese è pensata per loro….

Tagliatelle con bocconcini di coniglio alla mediterranea:

Ingredienti per 1 persona, tempo di preparazione 30 minuti circa, facile.

Ingredienti:

2 nidi di tagliatelle all’uovo,

2 coscia di coniglio disossata (dal macellaio),

olio extravergine di oliva,

¼  di cipolla bianca,

7/8 pomodorini datterini,

1 rametto di timo fresco,

¼ di bicchiere di vino bianco secco,

Sale e pepe quanto basta.

Preparazione:

tagliate la coscia di coniglio a bocconcini piccoli. Su una padella versate due cucchiai di olio extravergine di oliva e fatte soffriggere la cipolla tritata, appena sarà imbiondita, aggiungete il coniglio, fattelo rosolare bene su tutti i lati. Tagliate  i datterini in due, aggiungeteli al coniglio con il rametto di timo e il ¼ di bicchiere di vino bianco secco, salate e pepate a vostro piacere. Lasciate cuocere senza coperchio a fiamma viva. Nel frattempo mettete a cuocere la pasta. Quando il vino sarà sfumato e le tagliatelle saranno pronte, scolatele e versatele nella padella, mescolate bene e buon appetito.

Consiglio:

questo piatto, che potremo definire unico, si accompagna molto bene ad una birra bionda leggera tipo Lager, meglio se artigianale.

 

Giugno è il mese…

… delle pesche, frutto originario della Cina,

in cui si coltiva da ben 5000 anni.

La produzione mondiale ammonta a 11 milioni

di tonnellate e, noi Italiani, ne consumiamo ben

11 Kg. a testa ogni anno. Furono i Greci che,

primi occidentali , iniziarono a coltivare questo

frutto intorno al 332 a.C. Oggi sono i principali

produttori mondiali assieme alla Cina, l’Italia e la Spagna.

 

Frase storica:

“tutta l’umanità attesta che la felicità dell’uomo, peccatore affamato,

da quando Eva mangiò il pomo, dipenda molto dal pranzo.”

(Lord Byron)

Donatella Secco

Donatella Secco
By | 2017-05-31T21:25:50+00:00 giugno 2nd, 2017|A come Amore, LIFESTYLE|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge