Mondomiss…e mister! Belli fuori e….dentro! Beatrice Valentini

Ciao a tutti. Vorrei ringraziarvi uno a uno, ma siete davvero tantissimi. Grazie perchè seguite con interesse le mie rubriche. E perché riusciamo a vedere attraverso MeMagazine, le bellezze che abbiamo la fortuna di avere qui nella splendida Riviera del Brenta. Bellezze architettoniche, bellezze naturalistiche, storiche, bellezze sopra le nostre tavole. E bellezze rappresentate dalle nostre magnifiche ragazze. Dolo oggi è protagonista con Beatrice Valentini, occhi profondi di un azzurro sconvolgente. E una “sete” di sapere incolmabile. I libri, la sua cura contro tutto. Di qualsiasi cosa si parli, Beatrice è competente. Conosciamola anche come…Miss!

Beatrice Valentini,  22 anni

Raccontati…

Vengo da Dolo in provincia di Venezia. Sono una ragazza molto riflessiva, sensibile e testarda. Amo la letteratura e la storia, materie che studio all’universita’ CaFoscari di Venezia. Lavoro alla mattina come animatrice al prescuola delle elementari alla Giotto. Un’ altra mia grande passione, e’ il fitness, infatti sto seguendo dei corsi e spero di riuscire presto ad ottenere il diploma di personal trainer.

Vuoi provare a scattare qualche foto come modella?” Questa frase, cosa ti suscita? La accetteresti da chiunque?

 

Dipende da che tipo di persona mi trovo davanti. Consapevole di essere ingenua, indagherei molto sul possibile o presunto fotografo se non conosciuto, se invece si tratta di amici o conoscenti di cui apprezzo i lavori, come mi e’ gia’ capitato, accetto molto volentieri.

“Tutti i genitori mettono in guardia da queste frasi e prima di provare penso siano servite delle discussioni” Cosa dicono ora i tuoi genitori? Ti danno una mano?

I miei genitori sono sempre stati molto aperti ed eccetto le classiche raccomandazioni, mi hanno lasciata agire come meglio credevo.

Come è stato scattare un servizio di moda in una villa del 700 circondata da amici e colleghi?

Meraviglioso è dir poco. Si respira la storia, la nobiltà d’un tempo, la bellezza di queste ville è davvero suggestiva. Il contasto mi ha messo subito a mio agio. I sorrisi sono arrivati dopo un po’, ma sono arrivati. Esperienza fantastica.

Hai iniziato molto giovane. Che aspettative hai pensando a te sulla passerella?

Non ho alcuna aspettativa, l’ho fatto e lo faccio semplicemente per gioco, per fare un’esperienza diversa dal solito e soprattutto per superare lo scoglio dell’ansia e della timidezza. Nel futuro ho altri progetti che non contemplano la passerella a meno che non sia appunto per divertirmi.

Concorsi di bellezza, ne hai fatti? Com’è questo mondo?

Ne ho fatti solo due. E’ un mondo piuttosto competitivo, nonostante cio’, da comunque la possibilita’ di conoscere persone nuove e divertirsi condividendo belle emozioni insieme.

Cos’è la disciplina per te?

La disciplina per me e’ forza di volonta, puntalita’ e organizzazione.

La moda è una delle eccellenze del “made in Italy”. Secondo te come si fa moda e tendenza?

Si inventa, si crea e soprattutto si deve uscire dall’ordinario pur rimanendo nell’ottica del buon gusto. (E’ la risposta che mi aspettavo da Beatrice….il “buon gusto” fa parte del suo essere…)

Ricordi un brutto momento della tua carriera?

Si, sicuramente la mia prima sfilata. Ero decisamente troppo in ansia, tanto che ogni volta che uscivo per sfilare, volevo subito ritornare dentro. Questo mi ha portato a fare tutto di fretta e a vivere male un momento che avrebbe potuto essere piacevole e divertente. Sbagliando pero’ si impara. (Ricordo benissimo…Beatrice. Ma siamo qui per riprovare no?)

E il momento più bello?

Alla seconda sfilata che ho fatto a Ravenna, in cui abbiamo dovuto ballare e io ho ballato disinvolta senza farmi alcun problema.

Scuola e Miss….come riesci a conciliare?

Gli unici due concorsi, li ho fatti in un periodo in cui non si svolgevano ne le lezioni ne gli esami.

Pensi mai al futuro?

Costantemente, soprattutto adesso che sono agli sgoccioli della laurea triennale. Mi spaventa ma allo stesso tempo lo prendo come una sfida continua.

Il tuo colore preferito?   Blu

Il motto che ti “rappresenta”?   Sapere aude

A come “amore”???

Sto con un ragazzo da un anno e mezzo, i litigi ci sono ma nonostante tutto, insieme stiamo molto bene e ci sosteniamo a vicenda.

Che dire…..Auguri Beatrice!

Ringraziamo Villa Valier-Corò di Mira-Ve per la disponibilità.

Ringraziamo Marco Brugnoli (qui lo vediamo durante il servizio a terra davanti a Beatrice).

Beatrice al centro con Sara e Chiara.

Ringraziamo COMINDO ABBIGLIMENTO per i capi di eccellente eleganza.

Beatrice in rosa con le “colleghe” Sara (l’abbiamo conosciuta nell’articolo precedente) e Chiara, che conosceremo a breve.

Beatrice in piedi davanti al Piano, villa Valier Corò-Mira (Ve)

Renato Trincanato
By | 2017-04-26T20:56:23+00:00 aprile 27th, 2017|Fotografia, News, Territorio|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge