MotoGp: Le Mans 2017, trionfa Vinales. Rossi fuori, Zarco sale sul podio

Il primo duello Movistar Yamaha della stagione ha visto vincente lo spagnolo Maverick Vinales. Il pilota si è guadagnato così la gloriosa 500esima vittoria per la Yamaha dopo un duello con Valentino Rossi.
Nell’ultimo giro, il “Dottor Rossi”, mentre il gap con Vinales cominciava a crescere, ha cercato di superare lo spagnolo. Il pilota italiano superato il compagno di squadra ha subito cercato di sfuggirgli, fino all’ultimo giro dove, a poche curve dall’arrivo, dopo un sorpasso di Vinales è caduto dopo aver perso l’anteriore.
Valentino è scivolato durante la bagarre, perdendo così il podio e il vantaggio sul campionato. Prima di lui anche Marc Marquez della squadra di Repsol Honda, ha abbandonato la gara a causa di una caduta senza conseguenze per il pilota.Ottima prestazione del padrone di casa Johann Zarco, Monster Yamaha Techha, che ha mantenuto la calma sotto le enormi pressioni dell’incredibile folla di casa per poi attraversare la linea portandosi a casa il secondo posto e il suo primo podio nel mondiale. Dani Pedrosa ha iniziato la gara in P13, tornando settimo dopo i primi giri e poi sempre più vicino ai primi superando Andrea Dovizioso (Ducati Team) e Cal Crutchlow (LCR Honda) a Marquez (Repsol Honda Team) guadagnandosi un terzo posto di tutto rispetto.

 

La Pagella dei Piloti del GP di Francia 2017:

MAVERICK VINALES – VOTO 9,5

Tre vittorie in cinque gare e i regali della concorrenza più nobile gli consentono la prima decisiva fuga nel mondiale. A Le Mans mette sull’asfalto una gara sontuosa senza il minimo timore reverenziale per il monumento vivente che divide con lui i box Yamaha.

JOHANN ZARCO – VOTO 9

Il suo percorso per arrivare in MotoGP è stato decisamente più tortuoso di quello della maggior parte dei suoi colleghi. Lo sottolinea anche l’anagrafe, 26 anni. Eppure solo Marqeuz ha fatto meglio di Zarco al debutto con le moto dei grandi. La scommessa della Yamaha è già diventata una certezza.

DANI PEDROSA – VOTO 7,5

Messo in ombra quasi sempre dal MM93, Pedrosa si scopre all’improvviso il pilota di punta della Honda. E’ almeno questo ciò che racconta la classifica mondiale con Dani al secondo posto capace di mettersi dietro per una domenica i quarti di nobiltà della MotoGP. Una gara grintosa la sua, con un paio di sorpassi fuori media.

ANDREA DOVIZIOSO – VOTO 7

Fa una fatica bestiale ma alla fine permette alla Ducati di tenere al linea di galleggiamento mentre altri marchi continuano a fare festa. Andrea arriva ai piedi del podio con una lettura intelligente della gara, che mette comunque in evidenza gli attuali limiti della “rossa”.

JORGE LORENZO – VOTO 5,5

La gioia per il podio di Jerez è durata poco. A Le Mans Jorge è ripiombato nell’anonimato del centro gruppo beccando quasi 13 secondi da Dovizioso. La confidenza con la Desmosedici è un concetto ancora lontano.

ANDREA IANNONE – VOTO 5

L’ex Vinales sta dimostrando di essere un fenomeno, ma la Suzuki pare più povera di smalto rispetto all’anno scorso. In attesa di capirne di più Iannone continua a viaggiare al limite della mediocrità.

VALENTINO ROSSI – NG

Meriterebbe un 4 per la caduta a pochi metri dalla fine, ma anche un 9 per i numeri che aveva regalato prima dell’errore. Quindi ci asteniamo dalla valutazione (la media sarebbe 6,5) per un ragazzo che a 38 anni non ha ancora capito cosa significhi accontentarsi del secondo posto.

MARC MARQUEZ – VOTO 4

A MM93 il voto basso lo diamo perché la sua caduta è arrivata senza che prima fosse riuscito ad offrire spiccioli di show. In condizioni normali la Honda pare in affanno nel confronto con la Yamaha. Pedrosa dimostra comunque che qualcosa, con un minimo di razionalità, si può portare a casa.

 

Classifica Piloti Campionato Mondiale

Pilota                    Punti

1 Vinales M.         85

2 Pedrosa D.        68

3 Rossi V.             62

4 Marquez M.      58

5 Zarco J.              55

6 Dovizioso A.      54

7 Crutchlow C.     40

8 Lorenzo J.         38

9 Folger J.            38

10Miller J.           29

Il mondo della moto Gp è ora pronto per trasferirsi in Italia per il Gran Premio del Mugello, il 4 giugno gli spalti si coloreranno certamente di un intenso fumo giallo, perfetto per il “Dottor” Rossi pronto a rimettersi in gioco e dimostrare ancora la sua supremazia, sarà una lotta all’ultima curva

Noi di MeMagazine saremo in prima fila con i reportage e le foto in tempo reale di Alessio Marini, corrispondente sul posto.

Alessio Marini

Per rimanere sempre aggiornati su concerti, eventi e manifestazioni sportive visita il mio sito.

 

Photos courtesy of motogp.com for media use only.

Alessio Marini on EmailAlessio Marini on FacebookAlessio Marini on GoogleAlessio Marini on InstagramAlessio Marini on TwitterAlessio Marini on Youtube
Alessio Marini
Sono Alessio Marini, un Videomaker-Fotografo, appassionato di Sport e di musica. Ho iniziato a fotografare con le reflex a pellicola e le le videocamere a bobina, adesso mi piace sperimentare le nuove tecnologie per offrire prodotti sempre più attraenti e innovativi. La mia passione per lo sport si trasforma in immaggini catturate durante eventi e manifestazioni sportive. Attento a quello che succede sul mio territorio, mi piace contribuire con una divulgazioni di notizie positive.
“... Forse solo in un luogo in cui si svolge una manifestazione sportiva è possibile trovare una concentrazione così alta di emozioni, sia tra gli atleti che tra il pubblico. Noi abbiamo il vantaggio di poterle fermare e renderle eterne, non facciamocele scappare ...”
By | 2017-05-26T10:20:40+00:00 maggio 26th, 2017|Eventi, News, NEWS & EVENTI, Sport|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge