Parabeni nei cosmetici: sono così dannosi?

Ampiamente utilizzati non solo in ambito cosmetico, ma anche in cucina e nei prodotti dedicati all’igiene che utilizziamo nel nostro quotidiano, i parabeni sono tra gli elementi più dibattuti presenti nelle formulazioni in quanto vengono ritenuti potenzialmente dannosi per l’uomo al punto che l’Unione Europea ne ha stabilito precise normative che ne limitano l’utilizzo.

Si tratta di particolari composti organici aromatici quali ad esempio l’acido 4-idrossibenzoico o acido para-idrossibenzoico da cui hanno origine tutti i suoi sali ed esteri. Da sempre tra gli elementi più controversi, sempre più spesso ci troviamo a leggere sulle confezioni la dicitura “senza parabeni” o ancora “paraben free“, questo poiché gran parte delle aziende produttrici hanno deciso di adeguarsi ad un apolitica più rispettosa nei confronti del consumatore. Prima però di capire tutte le motivazioni che hanno portato a questa vera e propria “caccia alle streghe”, vediamo di capire cosa sono i parabeni e per quale motivo vengono ritenuti nocivi.

Parabeni nei cosmetici

COSA SONO I PARABENI

I parabeni non sono altro che composti chimici impiegati comunemente come conservanti in virtù delle proprietà funghicide e battericide che li caratterizzano. In cosmesi possono essere presenti ad esempio negli shampoo, nelle creme solari, nei dentifrici, nelle creme viso e corpo e nei detergenti intimi così come nei prodotti struccanti.

Tra le motivazioni che spingono un’ azienda produttrice di cosmetici, farmaci e detersivi ad utilizzare i parabeni all’interno delle formule proposte figura la loro caratteristica capacità di conservazione e di mantenere intatte tutte le peculiarità del prodotto a garanzia di ulteriore sicurezza, preservandolo da ogni tipo di agente esterno che potrebbe pregiudicarne l’integrità. Sappiamo bene infatti che una volta aperte le confezioni, cosmetici, alimenti e medicinali potrebbero subire contaminazioni batteriche in grado di compromettere non solo il prodotto stesso ma anche la salute del consumatore attraverso infiammazioni, dermatiti, allergie ed irritazioni.

Nonostante questa motivazione, apparentemente più che valida, i parabeni suscitano da sempre accese discussioni e dibattiti portando progressivamente le case produttrici a limitarne o addirittura ad evitarne completamente l’utilizzo. Vediamo quindi per quale motivo vengono ritenuti dannosi.

parabeni dove trovarli

Prodotti in cui sono presenti parabeni – Credit: ForumSalute

PERCHE’ I PARABENI SONO DANNOSI?

Come mai la comunità scientifica ha sollevato molteplici dubbi e perplessità legate all’utilizzo di parabeni in cosmetici detersivi ed alimenti? La causa scatenante è sicuramente la potenziale tossicità per il nostro organismo. Molteplici studi scientifici hanno dimostrato che tali sostanze, una volta penetrate mediante l’utilizzo all’interno del corpo tendono ad accumularsi senza possibilità di essere in qualche modo smaltite.

A peggiorare ulteriormente la situazione è sicuramente la sospetta cancerogenicità dei parabeni che viene da sé rappresenterebbero una vera e propria minaccia, peraltro piuttosto seria per il nostro organismo. A tal proposito la Normativa Europea ne ha regolato la concentrazione ponendo limiti ben precisi: essa deve infatti essere pari allo 0,4% di sostanza pura e allo 0,8% se parliamo di miscela posta all’interno delle formule cosmetiche.
Al contrario parabeni quali E 216 ed E 217, utilizzati principalmente nei prodotti alimentari, sono stati totalmente banditi. Alcune nazioni come la Francia hanno invece deciso di vietarne totalmente l’utilizzo mentre la Danimarca ha limitato il divieto unicamente nei prodotti destinati ai bambini al di sotto dei tre anni, particolarmente sensibili alle variazioni ormonali.

Prodotti paraben free

QUALI SONO I PRINCIPALI PARABENI?

Per conoscenza ecco quali sono i principali parabeni che possiamo riscontrare prestando attenzione nel leggere le etichette dei prodotti che utilizziamo comunemente:

  • propylparaben
  • ethylparaben
  • methylparaben
  • isobutylparaben
  • butylparaben
  • benzylparaben

Negli ultimi anni l’Unione Europea ha fatto davvero di tutto per fare maggiore chiarezza circa il pericolo dato dall’utilizzo di parabeni: dal 2014 la Commissione Europea ha vietato infatti l’utilizzo di sette parabeni, nello specifico isopropilparabene, fenilparabene, isobutilparabene, benzilparabene, pentilparabene, propilparabene e butilparabene. Questo è avvenuto in quanto il Comitato Scientifico non ha raccolto sufficienti informazioni per attestarne la sicurezza oggettiva per la nostra salute.

parabeni alimenti

COSMETICI SENZA PARABENI

Nel rispetto delle Normative Europee sempre più brand cosmetici hanno adottato una politica di produzione pù pulita e consapevole eliminando i parabeni dai propri prodotti ed andandoli a sostituire con conservanti vegetali e biologici.

In ogni caso è sempre opportuno prestare attenzione ai prodotti che si dichiarano totalmente naturali o che indicano la totale assenza di parabeni in quanto questo non implica con certezza assoluta che le formulazioni siano davvero sicure. I parabeni potrebbero infatti essere sostituiti da eventuali additivi chimici allo stesso modo dannosi. Ecco perché è sempre molto importante imparare a leggere le etichette identificando tutte quelle sostanze che possono rivelarsi deleterie per il nostro organismo.

E voi siete attente a ciò che applicate sul vostro corpo? Sapete leggere le etichette dei prodotti che utilizzate quotidianamente? Raccontateci la vostra esperienza!

Veronica Bufano on EmailVeronica Bufano on FacebookVeronica Bufano on GoogleVeronica Bufano on InstagramVeronica Bufano on LinkedinVeronica Bufano on Twitter
Veronica Bufano
Veronica 37 anni, toscana dalla nascita ma ligure d'adozione ama ogni singola sfumatura che determina il concetto di "bellezza". Amante della scrittura, vive per assencondare le proprie passioni con estro e creatività ed è sicuramente la determinazione e la testardaggine a permetterle di realizzare quelli che sono i suoi sogni!
By | 2018-07-31T11:02:18+00:00 luglio 12th, 2018|BELLEZZA, Consigli di bellezza|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge