Pelle asfittica: cos’è e quali trattamenti utilizzare

La pelle asfittica è molto più comune di quanto si possa pensare, affligge milioni di donne rendendo la beauty routine un vero e proprio dilemma esistenziale. Tuttavia di frequente tende a non essere riconosciuta e conseguentemente trattata in modo errato mediante creme e prodotti per pelle secca o grassa: in realtà rappresenta la combinazione di entrambe le problematiche per questo risulta piuttosto particolare quanto delicata. Come trattarla nel modo corretto? Scopriamo tutte le caratteristiche di questo tipo di pelle, impariamo a riconoscerla e a curarla in maniera consona ed appropriata.

Detersione pelle asfittica

PELLE ASFITTICA: DI CHE SI TRATTA?

La pelle asfittica risulta tra le più complicate e delicate da trattare in quanto non rappresenta una vera e propria condizione, ma una vera e propria conseguenza legata a problematiche tipiche di pelle mista o grassa. Riconoscerla è piuttosto semplice: la pelle asfittica si riconosce infatti dall’aspetto tipicamente grasso, oleoso ma che presenta al contempo stati di secchezza rilevante.

Per questo motivo tende a non essere sempre riconosciuta con facilità e scambiata, piuttosto, per pelle acnetica o grassa e conseguentemente trattata come tale. Tra le cause principali che determinano la pelle asfittica compare un’elevata produzione sebacea: non è un caso che questo tipo di pelle presenti di frequente pori dilatati, punti neri e comedoni.  A causa di questo squilibrio la pelle asfittica fatica ad attuare i naturali processi di traspirazione, risultando opaca e costituita da un colorito spento, poco luminoso, ingrigito e spesso giallognolo.

Pelle asfittica cause

CAUSE E RIMEDI EFFICACI, ANCHE NATURALI

La pelle asfittica  vede la massiccia presenza di sebo denso,che rende difficoltosa la traspirazione. Per questo motivo tende a seccarsi risultando al contempo grassa e presentando comedoni, imperfezioni e sovente acne allo stadio avanzato e cisti. Tuttavia chi presenta tale tipo di pelle percepisce secchezza e disidratazione costante. Tra le cause principali compare l’utilizzo di saponi e detergenti spesso troppo aggressivi ed impiegati con frequenza e ancora creme idratanti applicate eccessivamente che determinando il classico effetto rebound e disfunzioni ormonali.

L’asfissia che colpisce la pelle tende a verificarsi anche durante l’adolescenza, dove le donne sono costantemente sottoposte a frequenti cambiamenti sia fisici che ormonali. La pelle asfittica può però essere anche conseguenza di problematiche legate all’apparato digerente e intestinale.

Occorre trattare la pelle asfittica quotidianamente mediante l’utilizzo di saponi, meglio se naturali, e scrub o gommage delicati da effettuare una volta alla settimana. Una valida alternativa ai cosmetici convenzionali è rappresentata da una miscela di miele e zucchero di canna che, frizionata sulla cute asciutta, purifica in profondità rimuovendo ogni traccia di sebo e sporcizia. E’ opportuno applicare, inoltre, creme non troppo aggressive dalla texture leggera e non grassa o in alternativa sieri sebo-normalizzanti uniti a detergenti e struccanti preferibilmente non oleosi e naturali.

Rimedi pelle asfittica

QUALI TRATTAMENTI E PRODOTTI UTILIZZARE SU PELLE ASFITTICA

La pelle asfittica può peggiorare la sua condizione a causa dell’utilizzo di prodotti errati che si tratti di skincare o make up. Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante: deve risultare equilibrata e preferibilmente priva di alimenti grassi o poco sani, ricchi di zuccheri o sale. Da evitare anche alcol e sigarette: l’abuso di tali elementi pregiudicano inevitabilmente la salute della nostra pelle. Diamo sempre la proprità ad alimenti quali pesce, verdure o cibi ricchi di vitamina B, sfruttando anche eventuali integratori alimentari che soddisfino il fabbisogno di vitamine e minerali necessari all’organismo.

Per quanto riguarda invece la skincare dedicata alla pelle asfittica, è opportuno utilizzare un latte detergente che risulti più leggero di un comune struccante e che vada a rimuovere e ridurre l’oleosità presente sulla pelle incrementandone l’idratazione. Il tonico dovrà essere delicato, privo di alcool e ad azione sebo-normalizzante in modo da controllare la dilatazione dei pori, la produzione di sebo e l’eccessiva secchezza. Effettuare periodicamente un peeling chimico dal vostro dermatologo di fiducia o presso un centro estetico, aiuta a favorire il ricambio cellulare, rinnovando efficacemente lo strato cutaneo superficiale: svolge infatti un’importante azione rigenerante che contribuisce a rendere la pelle più sana e luminosa.

Pelle asfittica trattamento

Evitare il trucco per qualche settimana può essere una buona idea: in questo modo è possibile constatare eventuali cambiamenti della pelle, capire quali prodotti evitare e quali eventualmente sostituire in modo da arginare il problema. Nelle migliori farmacie sono presenti linee make up dedicate specificatamente a pelli problematiche, prive di sostanze comedogeniche e rispettose del naturale equilibrio cutaneo. Diamo la proprità a prodotti bio, con formulazioni pulite e naturali. La routine viso può essere infine integrata con maschere astringenti e purificanti a base di carbone vegetale che svolge un’azione detossinante migliorando sensibilmente l’aspetto della pelle in termini di luminosità e colorito.

E voi soffrite di pelle asfittica? Vi identificate in tali caratteristiche? Che prodotti utilizzate per la vostra routine viso?

Veronica Bufano on EmailVeronica Bufano on FacebookVeronica Bufano on GoogleVeronica Bufano on InstagramVeronica Bufano on LinkedinVeronica Bufano on Twitter
Veronica Bufano
Veronica 37 anni, toscana dalla nascita ma ligure d'adozione ama ogni singola sfumatura che determina il concetto di "bellezza". Amante della scrittura, vive per assencondare le proprie passioni con estro e creatività ed è sicuramente la determinazione e la testardaggine a permetterle di realizzare quelli che sono i suoi sogni!
By | 2018-06-23T11:09:16+00:00 giugno 23rd, 2018|BELLEZZA, Skincare|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge