Perchè Sviluppare una Nuova App Non è una Buona Startup

Siamo circondati e immersi nella tecnologia. Facebook e i vari social network, tutte le app di messaggistica, giochetti di vario genere…
Adesso uscirà anche WhatsApp con le storie in stile Instagram… Che sono appena arrivate su Facebook… E adesso su WhatsApp. Ti consiglio di leggere il mio precedente articolo “una buona, è meglio di tante mediocri“.
Abbiamo il mondo intero dentro il nostro iPhone. Di tutto e di più… In realtà che cos’è che realmente usiamo e ci è utile ogni giorno?

Considerando che una persona in media utilizza dalle 3 alle 5 applicazioni al giorno, sta arrivando il momento in cui cancelleremo tutte quelle applicazioni che non usiamo più. Per esempio, ho 3 applicazioni che praticamente stanno iniziando a fare esattamente le stesse cose… Tra qualche mese/anno, se questo è il trend, faranno le stesse identiche cose. E che senso ha, usarle tutte e tre? E’ solo dispersivo…

Certo, ci sarà sempre il ragazzino che prende, scarica tutte le app possibili perché fa figo, ma a un certo punto si inizierà a selezionare. E questa selezione renderà pressoché inutile (o poco usate, se ti piace di più) il 99% delle applicazioni.

Mi viene da sorridere a pensare a tutte quelle persone che incontro che mi dicono: “Oh, ho in mente un’app da realizzare che cambierà tutto”. Con questo non voglio dire che ogni nuova idea o app sia destinata a fallire, dico solo che sarà ogni giorno più difficile arrivare al successo con un’app. Lo potevamo fare fino a qualche anno fa, adesso ci sono troppe app. Troppa concorrenza, e scalare le classifiche è quasi impossibile. A meno che non si disponga di una valanga di soldi.

Il costo medio per realizzare un’applicazione per iPhone è intorno ai 20.000 euro. Un’applicazione fatta bene, e anche piuttosto sempliciotta. Se la voglio fare anche su Android, il prezzo raddoppia. E devo per forza farla su tutti e due i sistemi operativi, altrimenti, se il prodotto è di qualità, arriva una software house, e mi copia l’app nell’altro sistema operativo.

Quindi prima di passare alla “promozione” dello sviluppo dell’idea, va fatta un’accurata analisi del mercato, una verifica dei capitali disponibili, perchè oltre al costo di sviluppo, poi c’è poi da pensare al marketing… E in quell’ambito si parla di botte da decine di migliaia a centinaia di migliaia di euro…

In una ipotetica linea temporale, nel passato e presente ci sono i siti web (la base di tutto), nel presente ci sono le app (che hanno già raggiunto il picco di diffusione), e nel futuro, che ci sarà? Io un’idea ce l’ho… Continua a seguirmi… 🙂

Alessandro Stocco on FacebookAlessandro Stocco on InstagramAlessandro Stocco on LinkedinAlessandro Stocco on TwitterAlessandro Stocco on Youtube
Alessandro Stocco
Laureato in Tecnologie Web e Multimediali e certificato come Real Result Coach al MICAP. Ha iniziato la sua attività imprenditoriale nel 2010 con la sua prima attività di commercio elettronico. Oggi è conosciuto per aiutare persone e imprenditori ad avviare con successo le loro attività online e a promuoverle con le tecniche di web marketing più moderne ed efficaci.
By | 2017-02-23T14:13:49+00:00 febbraio 24th, 2017|BUSINESS, Start-Up, Tecnologia|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge