Pittura e Musica: SOLIDARIETA a teatro.

Inizia a Camponogara, con il primo live una maratona di solidarietà nel territorio del veneziano dal titolo:

“… in cammino tra cuore e musica…”

Sarà il teatro comunale Dario Fò ad accogliere sabato prossimo, 25 novembre la formazione padovana dei  WRE Werevolution – the Synthphonic Choir per una raccolta fondi a sostegno dei progetti di Famiglie e Abilità O.N.L.U.S. – conosciuta associazione  di genitori e bambini con disabilità con un obiettivo comune: dare la possibilità ai nostri figli di poter vivere in autonomia nel loro territorio. Di supporto anche alcuni commercianti del territorio, favorevoli all’iniziativa.

 

 

Il gruppo musicale WRE Werevolution si esibirà proponendo il suo repertorio che spazia dal Pop al Soul, al Rock, creando atmosfere cariche di energia e di emozioni attraverso rielaborazioni delle Hit del momento e di alcuni brani storici per un tuffo nel passato. Vocalità, ritmo e armonie dalle tinte forti in sinergia con i colori decisi dei quadri che verranno esposti all’ingresso del teatro. Una mostra di dipinti realizzati da Andrea Terrin – ragazzo autistico camponogarese di 25 anni, sarà allestita per dar segno tangibile che si può comunicare ed esternare il proprio sentire ed le proprie  emozioni, le proprie attitudini e necessità, nonostante la diversità visibile agl’occhi che spesso cataloga un individuo disabile.

 

 

Sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali, Monica De Stefani del Comune di Camponogara, che ha patrocinato l’evento unitamente ai comuni di Spinea, Campolongo Maggiore e Vigonovo: “Sentiamo sempre maggiormente la necessità di abbattere certe barriere, sfatare certi pregiudizi di fronte al diverso. In questo percorso di solidarietà, si è scelto di usare un linguaggio comune che va oltre le diversità. Proporre arte e musica in abbinata alla solidarietà, scegliere di testimoniarlo anche in altri comuni del veneziano vuole essere testimonianza che l’individuo nella sua unicità può essere arricchimento reciproco. Dobbiamo esserci quindi gli uni per gl’altri. ”

 

 

Non mancheranno sorprese anche nei live successivi previsti nei comuni che hanno patrocinato l’iniziativa di Famiglie e Abilità O.N.L.U.S. sopracitati. Il filo conduttore che farà da collante alle tappe successive del “cammino” starà mettere  in risalto il potere e la forza di saper comunicare e trasmettere un messaggio di condivisione sia esso di necessità -quale richiesta di sostegno e solidarietà- che di serenità, leggerezza e divertimento – quale può essere un energetico connubio di arte (pittura nel nostro caso) e musica.

 

 

 

Monica Gazzetto on FacebookMonica Gazzetto on Instagram
Monica Gazzetto

Origini padovane, dimora veneziana. Nel quotidiano Donna, nel lavoro numeri, per vivere istinto entropia e introspezione. Vivere è? Osservare, ascoltare, sentire, percepire. Motto? Buona la prima. La sensazione unica dei primi 13 secondi è la strada da intraprendere. Testa alta, avanti dritto sempre.


Leave A Comment

CommentLuv badge