POETI (di)VERSI: “I quadri sono donne pazze…”

POESIA è… un bramoso gioco di parole e concetti da svelare!

 

I quadri sono donne pazze

appuntati sul cuore

delle bolle scintillanti

per gli occhi stretti alla gola

dal colpo di frusta carambolesco

che agita le ali

intorno al quadrato del suo desiderio.

 

“I Quadri” di Pablo Picasso

 

Eclettico pittore, scultore e litografo spagnolo di fama mondiale, Pablo Ruiz y Picasso, semplicemente Pablo Picasso (Malaga, 25 ottobre 1881 – Mougins, 08 aprile 1973)  è considerato uno dei protagonisti assoluti della pittura  del XX secolo.

Sbirciando però pian piano nella sua “creatività”, ho trovato i versi sopra citati… Non me l’aspettavo, pur sapendolo un camaleontico artista!

Breve componimento poetico, ma vi risulta di facile comprensione? Scrivere è un’arte, tuttavia! Come lo è dipingere, scolpire, suonare, recitare…

 

 

“Io non cerco. Trovo.”

 

 

Leggevo e riporto a giustificar l’arcano mistero di Pablo – poeta, una nota di Sabartes – suo caro amico e infine segretario/amministratore –  di come lo stesso pittore rispondeva in merito ai suoi errori di ortografia: “Ebbene? Dagli errori si riconosce la personalità, hombre! Se mi mettessi a correggere di cui mi parli, per accordare le parole con delle regole che non hanno nulla a che vedere con me, ciò che è mio si perderebbe nella grammatica che non ho mai assimilato; preferirei inventarne una per la mia fantasia, piuttosto che costringere le mie parole in un ordine che non mi è proprio”.

 

Se concretizzava con colori e fantasiose “geometrie” le sue visioni e percezioni, con altrettanta certosina bizzarria faceva uso delle parole… adattando a sè in un caso gli oggetti e nell’altro il linguaggio poetico.

Sì! Riconfermiamocelo: Arte è anche questo.  Alla prossima! Kiss, mk.

Monica Gazzetto on FacebookMonica Gazzetto on Instagram
Monica Gazzetto

Origini padovane, dimora veneziana. Nel quotidiano Donna, nel lavoro numeri, per vivere istinto entropia e introspezione. Vivere è? Osservare, ascoltare, sentire, percepire. Motto? Buona la prima. La sensazione unica dei primi 13 secondi è la strada da intraprendere. Testa alta, avanti dritto sempre.


By | 2017-10-25T21:13:38+00:00 ottobre 26th, 2017|Arte, Crescita-personale, Libri|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge