POETI (di)VERSI: La tolleranza è l’amichevole apprezzamento delle qualità.

Quando mi son resa conto della particolare giornata che vien onorata oggi, oramai da più di vent’anni, ho pensato di spostarmi un attimo dai “poeti” propriamente detti, recuperando una citazione di un ben noto e illustre signore che ha disegnato il nostro tempo, il nostro vivere, la nostra storia.

Premessa quindi… << Il 16 novembre 1996 l’ONU ha istitutito la giornata mondiale della tolleranza in ricordo i principi che hanno ispirato la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, approvata dalle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948. L’obiettivo della giornata è quello di diffondere un valore che sta alla base dei diritti umani universali e delle libertà fondamentali.>>

 

La tolleranza è l’amichevole apprezzamento delle qualità,

delle opinioni e del comportamento degli altri,

che sono estranei alle nostre abitudini, convinzioni, gusti.

Pertanto essere tolleranti

non significa essere indifferenti alle azioni,

ai sentimenti degli altri:

occorre anche la comprensione e

 il coinvolgimento personale.

 

#  – Albert Einstein

 

Grande lumine della fisica, filosofo tedesco naturalizzato svizzero e statunitense, Albert Einstein (Ulma, 14 marzio 1879 – Princeton, 18 aprile 1955), fece sentire la sua autorevolezza anche in politico, culturale e sociale, rivolgendo una particolare attenzione al tema della “non violenza” di Gandhi: «Credo che le idee di Gandhi siano state, tra quelle di tutti gli uomini politici del nostro tempo, le più illuminate. Noi dovremmo sforzarci di agire secondo il suo insegnamento, rifiutando la violenza e lo scontro per promuovere la nostra causa, e non partecipando a ciò che la nostra coscienza ritiene ingiusto. »

 

“Chi ha cari i valori della cultura non può non essere pacifista.”

Convinzione forte e nel contempo più che condivisibile, la sua, se pensiamo anche alla poca familiarità che abbiamo con il termine tolleranza.

 

 

Oggi giorno ci è più naturale e immediato sentirci intolleranti…  distinguendo:

  • Intolleranti a…. al glutine, al lattosio, a sostanze chimiche, alle graminacee e così via…
  • Intolleranti verso… opposte fazioni politiche, gli immigrati, gli omosessuali,gli animali; la lista potrebbe essere assai lunga.

Il benessere umano, la libertà e il progresso in tutto il mondo sono obiettivi da perseguire: la tolleranza, il rispetto, il dialogo e la cooperazione tra le diverse culture, civiltà e popoli sono il mezzo per poterlo fare.

Come scrive Albert, ci vuole comprensione e coinvolgimento personale. Vediamo allora la tolleranza non solo come dovere morale, ma come elemento politico e legale che siamo chiamati a promuovere per garantire pari opportunità a tutti i membri della società.

Quindi, siate tolleranti – o almeno impegnamoci per esserlo.

 

Monica Gazzetto on FacebookMonica Gazzetto on Instagram
Monica Gazzetto

Origini padovane, dimora veneziana. Nel quotidiano Donna, nel lavoro numeri, per vivere istinto entropia e introspezione. Vivere è? Osservare, ascoltare, sentire, percepire. Motto? Buona la prima. La sensazione unica dei primi 13 secondi è la strada da intraprendere. Testa alta, avanti dritto sempre.


By | 2017-10-30T16:10:48+00:00 novembre 16th, 2017|Arte, Crescita-personale, Libri, LIFESTYLE|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge