Risotto ai Carciofi

“Lezioni di Cucina”
“La cucina è l’arte più antica, perché Adamo è nato a digiuno.”
Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto

Il risotto ai carciofi è un primo piatto cremoso e semplice da realizzare:  i carciofi affettati sono saltati in padella con olio, aglio e cipolla e sono frullati con il mixer a immersione. Le verdure sono poi aggiunte al riso tostato a metà cottura. Prima di essere servito il piatto può essere decorato con un gamberone, nel caso si prepari una cena di pesce, in una coppa per il gelato .

 Ingredienti per n° 4 persone:
  • Aglio: 1 spicchio
  • Riso vialone nano: 320 g
  • Brodo vegetale: 1 l
  • Burro : 50 g
  • Formaggio grattugiato : 50 g
  • Vino bianco: Quanto basta
  • Olio extravergine di oliva: Quanto basta
  • Sale: Quanto basta
  • Pepe: Quanto basta
  • Carciofi: 6
  • Cipolle bianca: 1

Preparazione

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, tagliate le estremità legnose, tornite e tagliate il gambo. Dividete a metà i carciofi ed eliminate l’eventuale barba: affettateli. In una padella versate l’olio, unite l’aglio sbucciato, la cipolla tritata e i carciofi e regolate di sale e di pepe: fate cuocere per circa 10-15 minuti a fuoco dolce, dopo eliminate l’aglio.Frullate i carciofi con il mixer a immersione tenendone da parte qualcuno per completare il piatto. Regolate di sale.In una padella con bordi alti fate sciogliere 30 g di burro, unite la restante cipolla tritata e fatela imbiondire. Unite il riso e tostatelo. Sfumate con il vino e fate evaporare completamente.Aggiungete 1 mestolo di brodo vegetale caldo e mescolate. Continuate la cottura aggiungendo un mestolo di brodo alla volta.A metà cottura unite la crema di carciofi e amalgamate.Quando è cotto mantecate il riso a fiamma spenta con una noce di burro rimanente e il formaggio grattugiato.Completate il piatto con i carciofi tenuti da parte.

Consiglio

Servite il risotto ai carciofi ancora caldo e per una versione più ricca aggiungete cubetti di pancetta affumicata rosolata, abbiate cura di unirli durante la mantecatura del riso.

• Cottura: 30 minuti
• Preparazione: 20 minuti
• Costo:basso

Curiosità

Il riso Vialone nano è nato nel 1937 incrociando le varietà Vialone e  Nano, è uno dei più versatili: durante la cottura libera molto amido, donando così al piatto una maggiore cremosità, inoltre mantiene la cottura e assorbe bene i condimenti.

Vino abbinato 

Vino Bianco Fermo, leggero, in particolare con vini prodotti in Veneto.

Alessandro Antignani
Sono napoletano di nascita e veneto d'adozione, sono arrivato in Veneto , a Lovadina di Spresiano per l'esattezza, in un giorno di Maggio nel 2007 per un trasferimento lavorativo che doveva essere solo di pochi mesi e invece è divenuto per sempre. Scrivo perchè mi piace e mi fa stare bene, MeMagazine mi ha dato quest'opportunità di esprimermi attraverso una rubrica di cucina .Per citare Flaubert "Scrivere è un modo di vivere", nel mio caso è così: non concepirei una vita senza la scrittura e, ovviamente, senza il suo complemento indispensabile, la lettura.

Leave A Comment

CommentLuv badge