San Valentino

14 febbraio, San Valentino, la festa degli innamorati

Siamo arrivati al 14 febbraio, il 45esimo giorno del calendario gregoriano. Mancano 320 giorni alla fine dell’anno e, in questa data, sono accaduti nel corso dei secoli eventi importantissimi:

  • nel 1130, Innocenzo II viene eletto Papa;
  • nel 1879 scoppia la Guerra del Pacifico;
  • nel 1924 viene fondata la IBM;
  • nel 1945 la città di Dresda viene bombardata;
  • nel 2003 muore la pecora Dolly, famosissima per essere stata il primo mammifero nato con la clonazione;
  • nel 2005 in California viene fondata la piattaforma web Youtube.

Perché la maggior parte  di noi non collega questa data agli eventi di cui sopra? Semplice, perché per tutti il 14 febbraio è San Valentino, la festa degli innamorati!!!

Siamo sommersi da cuori, da frasi sdolcinate, da pubblicità di oggetti per lui e per lei, da promozioni di fiorerie,ristoranti e hotel. Addirittura un sito di corsi di social media marketing e un negozio di tatoo, promuovono i loro servizi a metà prezzo se gli utenti interessati sono una coppia.

A questo punto non resta che adeguarci, entrare in modalità romanticismo, e passare questa giornata a gustare cioccolatini, a regalare e ricevere fiori, a scegliere il ristorante con le luci più soffuse e il menù più completo e a scartare, forse, un regalo più o meno desiderato.

La storia di San Valentino

Perché San Valentino è il patrono degli innamorati?

Valentino, vescovo di Terni, unì in matrimonio la giovane cristiana Serapia col centurione pagano Sabino. Questa unione, all’inizio osteggiata dai genitori di lei, fu poi accettata dalle famiglie, capitolate davanti al grande amore che univa i due giovani. Poco prima del matrimonio però, si scoprì che la sposa era malata gravemente e il centurione, chiamato Valentino, gli chiese di non essere separato dall’amata. Il vescovo lo battezzò, sposò i giovani, dopodiché entrambi morirono. Questo triste matrimonio portò anche alla morte del vescovo Valentino che, scoperto a officiare la cerimonia, fu decapitato a Roma il 14 febbraio 273, a 97 anni.

Fu così che Valentino, proclamato Santo, divenne il protettore degli innamorati.

Oggi noi festeggiamo questo giorno per sentirci più vicini alla persona amata; con piccoli pensierini, un po’ di dolci e tante promesse. Di una cosa però dobbiamo ricordarci: amiamo e rispettiamo il nostro partner tutti i giorni, non solo oggi perché lo dice il calendario!

MeMagazine on EmailMeMagazine on FacebookMeMagazine on GoogleMeMagazine on InstagramMeMagazine on Twitter
MeMagazine
MeMagazine siamo noi. MeMagazine sei tu. Questo profilo serve per pubblicare tutti gli articoli delle persone che vogliono rimanere anonime o di chi scrive sporadicamente e non vuole impegnarsi troppo. Vuoi scrivere? Contattaci.
By | 2018-02-14T22:04:41+00:00 febbraio 14th, 2018|A come Amore, Eventi, LIFESTYLE|0 Comments

Leave A Comment

CommentLuv badge