Acido glicolico: cos’è e come si utilizza

Acido glicolico peeling

L‘acido glicolico, a dispetto del nome è un prodotto naturale in grado di lenire e arginare molteplici problematiche legate alla nostra pelle. Pur essendo sintetizzato chimicamente è caratterizzato da estratti derivati dalla canna e dalle barbabietole da zucchero, dall’ananas, dal melone e dall’uva acerba.

La cosmesi e anche la dermatologia offrono molteplici trattamenti sia medici che da effettuare comodamente a casa, rappresentati da creme, peeling e detergenti in grado di migliorare sensibilmente l’aspetto della pelle, riducendo problematiche quali macchie, discromie, smagliature e segni del tempo. Curiose di conoscerne le caratteristiche e di scoprire come si utilizza l’acido glicolico?

Acido glicolico

ACIDO GLICOLICO: A COSA SERVE?

L’acido glicolico risulta particolarmente efficace nella rimozione dello strato corneo che rappresenta lo strato cutaneo maggiormente superficiale. In questo caso avremo una pelle visibilmente più rosea e luminosa. Tuttavia risulta particolarmente indicato nella rimozione di macchie, discromie ed esiti cicatriziali dovuti all’acne e ancora nel trattamento delle smagliature.

La sua struttura molecolare è particolarmente ridotta: questo consente di penetrare facilmente sotto all’epidermide svolgendo un’azione prolungata nel tempo successivo al trattamento. Progressivamente l’acido glicolico rende la pelle più giovane e fresca, come rigenerata, motivo per cui riesce ad offrire i migliori risultati anche su pelli particolarmente segnate, problematiche, spente e colpite da molteplici inestetismi. Ma quali sono i trattamenti all’acido glicolico più comuni ed utilizzati?

trattamento acido glicolico

PEELING ACIDO GLICOLICO

Il peeling all’acido glicolico è un trattamento medico estetico indicato per arginare inestetismi cutanei medio-superficiali quali macchie, discromie, rughe, cicatrici, smagliature e melasma che prevede limpiego di soluzioni o gel in grado di stimolare il ricambio cellulare e di conseguenza il rinnovamento cutaneo.

Il trattamento può essere eseguito sia dal medico estetico che dall’estetista in base all’entità del problema da trattare. Data l’alta concentrazione di acido glicolico che prevede questo tipo di trattamento, è scongliabile effettuarlo a casa in quanto un’utilizzo improprio protrebbe provocare lesioni ed ustioni, anche piuttosto gravi.

Ad ogni modo se desideriamo ottenere un colorito omogeneo, detossinare la cute rendendola più fresca, morbida e luminosa,  potremmo rivolgerci ad un’estetista che andrà ad utilizzare prodotti con una concetrazione di acido glicolico inferiore al 50% adatta adun peeling superficiale. Se invece desideriamo intervenire su smagliature, cicatrici, rughe e macchie scure  sarà necessario affidarsi ad un dermatologo o medico estetico che può utilizzare prodotti specifici con una concentrazione di acido glicolico fino al 70% che caratterizza un peeling medio-profondo. Possiamo proseguire successivamente con un protocollo di mantenimento mediante l’uso domiciliare di dischetti imbevuti di acido glicolico al 10% da utilizzare preferibilmente una volta alla settimana.

Utilizzo acido glicolico

COME VIENE EFFETTUATO IL PEELING ALL’ACIDO GLICOLICO?

Il peeling all’acido glicolico, che sia effettuato dal medico estetico o dall’estetista, prevede l’applicazione di soluzioni o gel a base di acido glicolico sulla cute perfettamente detersa e priva di trucco. L’acido glicolico viene tamponato mediante l’ausilio di garze o cotone se viene trattato il viso, prestando attenzione ad evitare le zone più delicate e sensibili quali occhi e contorno, labbra e narici. Esso un tempo di posa variabile che tuttavia non supera il quarto d’ora dopodichè viene neutralizzato mediante una soluzione tampone a base di bicarbonato che ne blocca istantamentamente l’azione. Viene poi applicata in successione una crema lenitiva che prevenga ed argini eventuali normali arrossamenti.

Cruciali sono i giorni successsivi al trattamento dove la pelle subirà una vera e propria trasformazione: l’esfoliazione è progressiva quindi la perdita vistosa di pelle morta risulta più che normale. E’ importante mantenere ben idratata e protetta la zona trattata, che sia del viso o del corpo, mediante creme specifiche con filtri solari. E’ inoltre opportuno evitare tale trattamento nella stagione estiva.

Peeling acido glicolico

CREME ALL’ACIDO GLICOLICO

Se tuttavia il peeling risulta molto più efficace rispetto alle creme all’acido glicolico, i cosmetici possono rivlearsi comunque un valido aiuto per migliorare l’aspetto del viso. Esse possiedono di norma una concentrazione di acido glicolico pari al 10%, possono essere applicate quotidianamente. I leggeri danni causati dalle prime applicazioni, cosa ovviamente normale, saranno successivamente compensati dagli ottimi risultati contro macchie cutanee, acne o macchie e segni dell’età. E’ opportuno ricordare che l’acido glicolico favorisce la produzione di collagene che, abbinata al rinnovo cutaneo continuo consente di ridurre visibilmente tutti i tratti caratteristici del photoaging.

Crema acido glicolico

ACIDO GLICOLICO E SMAGLIATURE

L’acido glicolico rimuove lo strato superficiale dell’epidermide e, proprio per questo motivo, risulta particolarmente efficace anche nella riduzione delle smagliature. Il miglioramento non è immediato come avviene invece con l’acne e con le macchie cutanee ma con pazienza e tanta costanza, tale inestetismo verrà progressivamente ridotto fino alla completa risoluzione.

E’ possibile applicare una crema specifica quotidianamente oppure scegliere di avvalersi dei peeling che lavoreranno più velocemente e in modo più efficace. Anche in questo caso è opportuno evitare di esporre al sole la parte trattata. Ad ogni modo l’autunno e l’inverno sono le stagioni più indicate per quanto concerne l’utilizzo dell’acido glicolico: tenetelo presente qualora decideste di ricorrere a questo trattamento!

E voi avete utilizzato l’acido glicolico per viso e corpo? Quali benefici ne avete tratto? Raccontateci la vostra esperienza!

 

Veronica Bufano on EmailVeronica Bufano on FacebookVeronica Bufano on GoogleVeronica Bufano on InstagramVeronica Bufano on LinkedinVeronica Bufano on Twitter
Veronica Bufano
Veronica 37 anni, toscana dalla nascita ma ligure d'adozione ama ogni singola sfumatura che determina il concetto di "bellezza". Amante della scrittura, vive per assencondare le proprie passioni con estro e creatività ed è sicuramente la determinazione e la testardaggine a permetterle di realizzare quelli che sono i suoi sogni!
BELLEZZA Trattamenti
Previous reading
Estate Teatrale: quattro appuntamenti in Villa Farsetti
Next reading
L’Isola delle Meraviglie 2018 per “Moby Dick”