Armocromia: quale colore ti sta meglio?

armocromia analisi colori

Spesso noi donne tendiamo a scegliere il colore del nostro abbigliamento e di conseguenza il make up un pò di “pancia”, basandoci quasi esclusivamente sugli abbinamenti legati al nostro colore di capelli, occhi e carnagione. Tuttavia pensare che il biondo si abbini essenzialmente a tonalità fredde e al contrario il castano a tonalità calde è sbagliato! I valori chiaro/scuro e il sottotono sono, infatti, due variabili indipendenti.

Per agevolarci in tale scelta corre in nostro soccorso l’armocromia ovvero lo studio che ci consente di capire quali colori si armonizzano al meglio con i nostri toni caratteristici: l’analisi di tali caratteristiche cromatiche ci permettono di individuare tutti quei colori che esaltano la luminosità della nostra pelle e che ci donano maggiormente sia in termini di make up e capelli che di abbigliamento. Vediamo dunque di capire come valorizzarci con le tonalità più indicate in funzione delle nostre peculiarità.

Armocromia

ANALISI ARMOCROMATICA: DI CHE COLORE SIAMO?

L’analisi armocromatica divide le persone in  quattro differenti tipologie denominate con i nomi delle stagioni pur non avendone le caratteristiche tipiche. Per capire quale tonalità meglio si addice ai nostri toni naturali, possiamo effettuare qualche semplice prova tra cui quella dei tessuti e dei metalli.

PROVA DEI TESSUTI

Per quanto riguarda la prova dei tessuti, occorre semplicemente avere a disposizione due panni di cui uno color panna e l’altro color ghiaccio che vanno semplicemente avvolti attorno al capo avendo il viso completamente truccato. Il color ghiaccio  tende a valorizzare il sottotono freddo, mentre il color panna quello caldo. In questo modo possiamo già ottenere un’indicazione piuttosto precisa della tipologia di tonalità che meglio si abbinano alle nostre caratteristiche cromatiche.

PROVA DEI METALLI

Possiamo sperimentare anche mediante la prova dei metalli quali oro e argento: se è l’oro a risultare maggiormente affine all’incarnato, il sottotono sarà conseguentemente caldo, mentre se a sposarsi meglio con le nostre caratteristichè risulta essere l’argento, il sottotono sarà quasi sicuramente freddo. Se tale prova non dovesse risultare sufficiente, possiamo effettuare un ulteriore test sfruttando il rame o l’oro rosa: entrambi sono metalli spiccatamente caldi che tendono ad essere affini ad un sottotono giallo o pesca. Di conseguenza, se ritenete ch tali metalli cozzino con i vostri toni naturali, potreste avere un sottotono spiccatamente freddo. Al contrario se l’oro vi dona ma il vostro incarnato non si sposa con altri metalli caldi, è quasi certo che vi caratterizzi un sottotono neutro.

Stagioni Armocromatiche
Credit: Pinterest

ARMOCROMIA: COME SCEGLIERE IL MAKE UP E L’ABBIGLIAMENTO PIU’ ADATTI

Ogni sottotono si sposa perfettamente con particolari tonalità: scopriamo quindi attraverso l’armocromia, come scegliere i colori più adatti a valorizzare il nostro look. Risulteremo in questo modo decisamente impeccabili.

Inverno profondo
La donna inverno profondo è caratterizzata da tonalità intense e lievemente meno fredde: parliamo di shades quali rosso carminio, marrone caffè, nero,  verde teal scuro e  bianco. Da evitare invece i toni pastello come il celeste, il pesca e il rosa cipria, oppure quelli spiccatamente caldi. Tipica mora mediterranea, ha come tratti distintivi occhi e capelli scuri e colorito tendenzialmente olivastro.

Inverno assoluto
I colori  che costituiscono questa stagione sono caratterizzati dal bianco abbagliante, dal nero e dai colori purissimi quali il magenta e il blu royal, mentre chi possiede questo sottotono deve necessariamente evitare tonalità calde come il giallo, l’arancio e il verde lime, e particolarmente tenui come beige o pesca. Questi toni infatti tendono a rendere il viso sbiadito e spento. La donna inverno assoluto tendenzialmente possiede capelli neri, viso diafano e labbra rosse, anche se è possibile la presenza din alternativa di capelli biondi.

Inverno brillante
La donna inverno brillante vede protagonisti contrasti forti e saturi: questo la rende capace di  indossare tonalità audaci e brillanti quali il fucsia neon, il verde smeraldo, il giallo acceso e il ciano puro anche mixati tra loro. Deve tuttavia evitare toni particolarmente cupi come marrone, beige e pastello caldi. Caratteristiche peculiari sono rappresentate da occhi azzurro intenso, capelli neri, labbra iperpigmentate e colorito diafano.

Armocromia inverno

Primavera brillante
La primavera brillante è il continuo dell’inverno brillante che abbiamo visto essere caratterizzato da colori saturi e da forti contrasti, ora più caldi. I toni più indicati per questa stagione sono l’arancio puro, il rosso brillante, il giallo canarino, il verde lime, il rosa acceso e il turchese. Al bando invece i colori cupi e che ricordando la terra.

Primavera assoluta
La primavera assoluta si distingue invece per nuances arancio, corallo, giallo narciso, verde pisello, e oro. Tutte coloro che si contraddistinuono per questo sottotono devono se possibile evitare i colori freddi e polverosi, come il celeste ed eccessivamente cupi e scuri quali il nero o ad esempio il prugna freddo.

Primavera chiara
Le tonalità che invece valorizzano questo sottotono sono essenzialmente caldi, chiari e luminosi evitando però di eccedere con i contrasti. Tra i colori più adatti troviamo il giallo narciso, l’azzurro acquamarina, il rosa pesca, il corallo chiaro e l’oro, mentre a penalizzare le donne primavera chiara sono senza dubbio i toni scuri e cupi, quali marrone, nero, grigio cupo e acciaio.

Armocromia primavera

Estate chiara
L’estate chiara è in assoluto l’unica stagione armocromatica in grado di dare il meglio di sè mediante tonalità chiarissime e polverose, come il rosa baby, lilla, celeste, verde menta, grigio perla, rosa cipria, tonalità pastello insomma. Sono invece da evitare il nero e in generale tutte le tonalità eccessivamente scure, specie se a sottotono caldo.

Estate assoluta
Il sottotono estate assoluta vede una dominanza di blu intenso,  rosa ciclamino, azzurro pervinca, verde teal e grigio medio. Da evitare invece l’arancio, il giallo e i marroni a sottotono caldo.

Estate soft
La donna estate soft può invece spaziare tra grigio perla, bianco panna, cammello, blu avio, rosa polvere, lavanda e oro champagne, evitando accuratamente tonalità brillanti e troppo scure, quali nero, borgogna e blu notte ad esempio.

Armocromia estate

Autunno soft

Molto simile all’estate soft, sebbene lievemente differente, la donna autunno soft può orientarsi facilmente sia per quanto concerne l’abbigliamento che per il make up su tonalità beige, marrone cappuccino, verde oliva chiaro e bronzo, evitando nuances troppo scure o brillanti, specie se fredde.

Autunno assoluto
L’autunno assoluto rappresenta la stagione armocromatica più calda. Le tonalità più indicate sono pertanto rappresentate dal rosso pomodoro, arancio, marrone ruggine, giallo senape, verde oliva. Da evitare invece i colori freddi, specie se polverosi.

Autunno profondo
In ultimo l’autunno profondo che vede protagonisti colori forti, decisi, cupi e profondi, come il borgogna, il marrone scuro, il verde pino, il verde oliva, il rosso profondo. Sconsigliati i toni pastello e le tinte spiccatamente fredde quali lilla, cipria, celeste e teal.

Armocromia autunno

Ora che sapete qualcosa di più sull’armocromia, potete divertirvi a fare eventuali prove in modo da capire quali tonalità meglio si addicono ai vostri colori.
In commercio, ad esempio su Amazon Italia esistono specifici kit per analizzare l’armocromia. Significativo quello che trovate, ad esempio, in questa pagina.

E voi avete già individuato la vostra stagione armocromatica? Con quali tonalità siete solite truccarvi o scegliere il vostro abbigliamento?

Veronica Bufano on EmailVeronica Bufano on FacebookVeronica Bufano on GoogleVeronica Bufano on InstagramVeronica Bufano on LinkedinVeronica Bufano on Twitter
Veronica Bufano
Veronica 37 anni, toscana dalla nascita ma ligure d'adozione ama ogni singola sfumatura che determina il concetto di "bellezza". Amante della scrittura, vive per assencondare le proprie passioni con estro e creatività ed è sicuramente la determinazione e la testardaggine a permetterle di realizzare quelli che sono i suoi sogni!
BELLEZZA Consigli di bellezza
Previous reading
21 giugno, una giornata ricca di ricorrenze
Next reading
Centro nuoto Stra. Un Mondo in Acqua. Trofeo Kapuani Primi Classificati.