Attenzione! Nuova Specie di Uomo: Homo Mandarino

Al giorno d’ oggi non ci sono più gli uomini di una volta. C’è una nuova varietà in circolazione: l’uomo mandarino. Eh si perché ci troviamo di fronte all’uomo in via di estinzione, del quale non ne parleremo, almeno per il momento, altrimenti più di qualcuno potrebbe andare in crisi di identità, e poi c’è lui, spero unico nella sua specie: l’uomo mandarino. Non lo trovate per fortuna dal fruttivendolo bensì in circolazione. Che potrebbe sembrare quasi una minaccia visto il personaggio.

In questo periodo riceviamo, leggiamo, sentiamo tante di quelle storie che alcune meritano di essere raccontate. Dove andremo a finire mi chiedo. Parliamo dell’uomo mandarino che è meglio.

Lui è quello che si apposta fuori dal negozio dove lavora una bella ragazza per scoprirne gli orari e cercare un’interazione di qualsiasi genere. Oramai la fatidica domanda “andiamo a bere un caffè?” è datata a andata a male come lo yogurt scaduto nel frigo.

Lui che scruta, osserva meticolosamente e non trova il coraggio. Lui è stato definito “simpatico”. Simpatico per me significa che non è di certo Clooney ma neanche un uomo da sacchetto in testa con manuale di istruzioni “non togliere mai, grazie”.

Parliamo di lei. Iniziamo subito con chiara visualizzazione per l’uomo: FIGA. Quindi, descrizione breve, alta, magra, tutti i connotati apposto (si bavosi quelli che pensate voi), mora, simpatica, giovane e single.
Voglio dire, non sei un Luca Ward che basta che dici “ciao” e tutte le donne svengono ai tuoi piedi e non sei un adone, non importa, va bene uguale, per fortuna non tutte si fermano all’aspetto fisico ma il carisma, almeno quello con una così lo devi avere!

Torniamo a noi… l’uomo mandarino, che oramai ha la sua età e non ha il coraggio di un discorso serio, l’unica cosa che esce dalla sua bocca è un “ciao, lavori qua?”, come se non lo sapesse…. manca solo che le obliteri il cartellino al posto suo quando entra e esce da lavoro.
Lui nella sua timidezza (timidezza per non definirlo in altri modi) ha un giorno una brillante idea. L’idea che ha creato la nuova specie di Homo che va a sostituire quella di Neanderthal. L’uomo Mandarino.

Si perché lui non sapendo cosa dire o fare per fare colpo ha pensato bene di aspettarla fuori dal negozio e dire “ciao, ti ho portato un regalo” e con questa frase gli consegna un mandarino. Lei lo prende sbalordita e sta zitta.

Voglio dire UN MANDARINOOOOOOOOOO!

Le domande che mi sono posta sono state:
– dove sono quando succedono queste cose esilaranti?
– cosa avrà pensato lei?
– cosa avrà pensato lui?

Ritengo che il seggiolone dalla quale è caduto da bambino fosse sicuramente e senza ombra di dubbio molto alto. Se dovessi scagliare un freccia a suo favore direi complimenti per il coraggio, voglio dire mica è da tutti fare delle figure così di mer..da ed esserne fieri.

Quindi donne sappiate che da ora c’è anche questa nuova specie di uomo in circolazione. Io evito ogni commento. Questa è solo una delle molte storie che abbiamo da raccontarvi. Nella prossima potrei parlarvi dell’uomo glicemia, non so ci penso nel frattempo Stay Connected, ti assicuro c’è da divertirsi.

Ogni riferimento a cose o persone è del tutto casuale.

Eleonora Zoccoletti on FacebookEleonora Zoccoletti on InstagramEleonora Zoccoletti on LinkedinEleonora Zoccoletti on PinterestEleonora Zoccoletti on TumblrEleonora Zoccoletti on TwitterEleonora Zoccoletti on Youtube
Eleonora Zoccoletti
Datemi una penna, un quaderno e un buon libro e sarò la persona più felice del mondo. Amo viaggiare, il web, i social network e con questi tre elementi ho creato il mio lavoro.
Colgo gli attimi fotografandoli. Vegana per amore degli animali.
Sempre in bilico tra tacchi alti e scarpe da corsa. Studio, leggo, scrivo e parlo senza misura. Cerco il silenzio nella meditazione e nelle lunghe passeggiate. Mi diverto a trasformare i miei sogni in risultati!
Costume e Ilarità LIFESTYLE
Previous reading
Concorso Veneto Caseus: Premiata “Alla Vaccheria” di Campagna Lupia
Next reading
Le 3 Tipologie di Professionisti per Realizzare il Proprio Progetto Web