Code di Gambero croccanti

code di gambero croccanti

Torniamo con le nostre ricette facili & veloci… per chi vuole preparare rapidamente qualcosa di sfizioso e gustoso!

Da tenere sempre ben a mente di non muoversi grossolanamente, nel preparare la ricetta, quando si vuole risparmiare del tempo prezioso in cucina (… forse gli ospiti non tarderanno ad arrivare!?!?).
Mettete impegno e dedizione in egual misura nel comporre e portare a termine le pietanze che volete favorire ai vostri commensali. Abbiate grazia e attenzione che con molta probabilità volete prenderli e vogliono essere presi per il palato… oggi con CODE DI GAMBERO CROCCANTI.

lista ingredienti

. code di gambero sgusciate

. pangrattato

. semi di papavero

. semi di sesamo

. sale – olio EVO

materiale: spiedi gourmet in bambù

preparazione: 20 minuti

cottura: 5/7 minuti

 

Si potrebbe dire quasi un piatto elementare, considerando l’apparente “pochezza” della materia prima, però, nulla toglie qualità al vostro ingrediente principale se  scegliete con cura nella vostra pescheria di fiducia.code di gambero croccanti 1

Prepariamo ben lavate le code di gambero, preventivamente sgusciate. Con della carta da cucina tamponiamole con cura, lasciamole  poi riposare per qualche istante.

Nel mentre, in un piatto fondo disponiamo del pangrattato unitamente a una piccola manciata di semi di sesamo e a un generoso pizzico di semi di papavero. Mescoliamo il tutto per omogeneizzare la miscellanea farinosa ottenuta. A questo punto siamo pronti per infilzare le nostre code di gambero negli spiedi: stiamo attenti a bucarli in maniera regolare – quindi non troppo alle estremità – prestando attenzione a non danneggiarne la polpa. Infiliamole in successione nello stecchino invertite in modo che testa e coda si  incastrino come dei puzzle: permetterà di mantenerle composte e compatte in cottura.

Andiamo ora a passarle nella nostra fondina di pangrattato e semini, l’umidità delle code favorirà l’attaccamento del composto polveroso. Ripetiamo più volte fino a coprirle nella loro interezza.code di gambero croccanti 3

 

Per andare in cottura dobbiamo aver già predisposto da qualche minuto  una padella antiaderente unta da un filino di olio EVO.
Deve essere ben calda prima di adagiare sul fondo i nostri spiedini di pesce, che a contatto con la fiamma viva impiegheranno proprio pochissimo tempo a cuocersi.
Abbiate cura di girarli in modo che possano dorarsi uniformemente creando una crostina in superficie. Un pizzico di sale prima di toglierli dal fuoco – in entrambi i lati.

Impiattateli e serviteli caldi  caldi. Possono essere accompagnati da una insalatina fresca – in foto proponiamo del cappuccio viola, giusto perché abbiamo giocato non solo sul contrasto dei colori ma anche sulla diversa croccantezza dei due alimenti e sul sapore quasi dolce per la polpa del gambero, amarognolo per la verdura scelta.


CURIOSITÀ

specie  – possiamo suddividere i gamberi in 2 categorie per l’habitat in cui vivono: gamberi di fiume (acqua dolce) e gamberi di mare (acqua salata) già le loro dimensioni ci aiutano a distinguerli: sono maggiori quelle di quest’ultimo. Il termine gambero  è di uso comune, ma dobbiamo sapere che le specie sono numerose e di diversi generi.

linguaggio – alcune espressioni normalmente usate, in osservazioni canzonatorio, riconducono a lui: “sei diventato rosso come un gambero…” o “camminare come un gambero…” abbastanza eloquenti da se da non necessitare di spiegazione ulteriore, visto che ricalcano i principali tratti tipici del crostaceo!

uso – se pensiamo all’impiego che possiamo dare a questa delicata polpa di crostaceo, possiamo sicuramente trovarne una lauta descrizione in una pellicola cinematografica, accuratamente farcita di una buona dose di sottile ironia: “Il gambero è un frutto del mare, te lo puoi fare sia arrosto, bollito, grigliato, al forno, saltato, c’è lo spiedino di gamberi, gamberi con cipolle, zuppa di gamberi, gamberi fritti in padella, con la pastella, a bagnomaria, gamberi con le patate, gamberi al limone, gamberi strapazzati, gamberi al pepe, minestra di gamberi, stufato di gamberi, gamberi all’insalata, gamberi e patatine, polpette di gamberi, tramezzini coi gamberi… e questo è tutto mi pare.” (Forrest Gump)code di gambero croccanti 3

 

Provate, assaggiate e buon appetito!

 

NOTE TECNICHE

Queste ricette sono:

  • facili perché puntiamo a semplici ingredienti ma egualmente genuini e nutrienti;
  • veloci perché miriamo al risparmio di tempo nella preparazione non di certo penalizzando la bontà del piatto ottenuto.

Per ora in questa rubrica gli ingredienti verranno sempre (o quasi) indicati senza quantità… nelle migliori ricette della nonna era sempre appuntato: una presa di… un pezzetto di… quanto basta… un pizzico… a occhio… unità di misura imprecisate che vanno dalla grandezza delle dita/mani di chi cucina e dalla bontà di cuore e palato dello stesso!

Monica Gazzetto on FacebookMonica Gazzetto on Instagram
Monica Gazzetto
Origini padovane, dimora veneziana. Nel quotidiano Donna, nel lavoro numeri, per vivere istinto entropia e introspezione. Vivere è? Osservare, ascoltare, sentire, percepire. Motto? Buona la prima. La sensazione unica dei primi 13 secondi è la strada da intraprendere. Testa alta, avanti dritto sempre.
Ricette di Cucina
Previous reading
Calendario 2020 Dragonfly…un anno di bellezza!
Next reading
Amiche per la pelle: Ottobre rosa, mese per la prevenzione al cancro del seno.