Codiv/19 e… noi! CAVOLFIORE IN CREMA

CAVOLFIORE IN CREMA

Torniamo con le nostre ricette facili & veloci… per chi vuole preparare rapidamente qualcosa di sfizioso e gustoso!

Ma quanta soddisfazione danno le verdure in cucina, tecnicamente “duttili e malleabili” come i metalli preziosi! Beh… si, doppiamente preziose se consideriamo il carico di vitamine e minerali che ognuna si porta addosso e per la crema scelta per l’occasione per condire delle banalissime pippe rigate abbiamo scelto una crema di…  CAVOLFIORE.

 

lista ingredienti

. cavolfiore verde

. ricotta

. noce moscata

. spicchio aglio

. cipolla

. sale/pepe – olio EVO

 

preparazione: 30 minuti

cottura cavolfiore: 20/30 minuti

cottura crema: 10 minuti

Di fatto, in questa ricetta “CAVOLFIORE IN CREMA”  per ottenere una gustosa e saporita miscela per condire la pasta,  l’impegno più “grande” di carattere temporale che viene richiesto sta nel lessare il cavolfiore: il nostro ingrediente base.

Ovviamente lo mettiamo in pentola fin dall’ inizio con abbondante acqua fredda. Potete lessarlo lasciandolo intero  o già suddiviso in fiocchi: occhio che si avranno tempi differenti di cottura. Nel primo caso, abitualmente incido una croce col coltello sulla parte centra della testa, dove ho tagliato il gambo per favorire la cottura. Nel secondo caso i tempi sono sicuramente più ridotti per arrivare alla lessatura finale – avendo quindi cura di prestare attenzione per non farlo andare come si suol dire… in pappa… Un semplice trucchetto per capire quando è cotto, sta nel “bucarlo” con la forchetta: se affonda con facilità senza forzature, si può scolare.

cavolfiore in crema 1

Passiamo ora a preparare la crema… da buona tradizione prepariamo una base nel tegame: un filino d’olio EVO dove a fiamma morbida abbiamo marinato un po’ lo spicchio d’aglio per insaporire, poi aggiungiamoci e facciamo appassire un po’ di cipolla tritata finemente. Usate la bianca magari, che darà un sapore più dolce al tutto in contrasto con l’acidulo della ricotta e l’amarognolo del cavolfiore.

Fin che la cipolla si passa… tritare il cavolfiore lessato, come? Personalmente sconsiglio lama elettrica (frullatore, minipimer o altro…) ma se tritate con un coltello o schiacciate con il tridente della forchetta – anche se resta più grossolano non perde in bontà!

Potete versare quindi la verde purea ottenuta nel tegame con la cipolla, avendo cura di togliere preventivamente lo spicchio d’aglio – ha già assolto il suo compito, non ci serve più! – e mescolate aggiungendo un paio di cucchiai di ricotta. Mantecate accuratamente a fuoco un po’ più vivo aggiustando di sale, pepe.

cavolfiore in crema 2

Ad esaltare il sapore del tutto tornerà utile una rigorosa raspata di noce moscata. Sarà pronto quando l’acqua rilasciata della crema in cottura sarà completamente evaporata.

Non c’è tra gli ingredienti ma se piace un pò di croccantezza… granella di noci non dovrebbe guastare!

CURIOSITA’

tradizioni: nell’ immaginario dei contadini, fino a pochi decenni fa l’ortaggio, protagonista della nostra ricetta,  aveva una valenza simbolica particolare:

  • le foglie centrali del cavolo (in questo caso cappuccio) vengono assimilate al sesso femminile mentre il fusto (caulis in latino) rappresenta il membro maschile. Da qui la credenza che i bambini nascono sotto i cavoli.
  • le contadine che con le due mani estraggono con gesto roteante la “testa” del cavolo da terra e tagliano la radice (il “cordone ombelicale”)  viene popolarmente dato il nome di “levatrici”.

odore: è risaputo che il cavolfiore in cottura rilascia un cattivo odore che invade tutta la casa! Ci sono dei piccoli e semplici rimedi della nonna:

  • all’ interno della pentola fin che si lessa potete mettere una fettina di pane con tanta mollica imbevuta di aceto o limone oppure
  • un pezzo di pane e un pizzico di bicarbonato che assorbiranno lo zolfo (praticamente l’odore che sentiamo arriva da questo) e il colore oppure
  • si può posizionare una tazzina di aceto vicino al coperchio dove fuoriesce il vapore di cottura altrimenti
  • si può mettere una foglia di alloro (a chi piace quest’aroma!) nell’acqua se lo si cuoce al vapore, oppure un po’ di latte o alcuni capperi…

A voi trovar rimedio più efficace e adattabile ai vostri gusti!

cavolfiore in crema 3

Provate, assaggiate CAVOLFIORE IN CREMA e buon appetito!

 

NOTE TECNICHE

Queste ricette, come “CAVOLFIORE IN CREMA”,  sono:

  • facili perché puntiamo a semplici ingredienti ma egualmente genuini e nutrienti;
  • veloci perché miriamo al risparmio di tempo nella preparazione non di certo penalizzando la bontà del piatto ottenuto.

Per ora in questa rubrica gli ingredienti verranno sempre (o quasi) indicati senza quantità… nelle migliori ricette della nonna era sempre appuntato: una presa di… un pezzetto di… quanto basta… un pizzico… a occhio… unità di misura imprecisate che vanno dalla grandezza delle dita/mani di chi cucina e dalla bontà di cuore e palato dello stesso!

Monica Gazzetto on FacebookMonica Gazzetto on Instagram
Monica Gazzetto
Origini padovane, dimora veneziana. Nel quotidiano Donna, nel lavoro numeri, per vivere istinto entropia e introspezione. Vivere è? Osservare, ascoltare, sentire, percepire. Motto? Buona la prima. La sensazione unica dei primi 13 secondi è la strada da intraprendere. Testa alta, avanti dritto sempre.
Ricette di Cucina
Previous reading
COVID /19 E…NOI GLI EFFETTI DI UNA CONVIVENZA OBBLIGATA
Next reading
Covid/19 e…noi! Ulteriore stretta del governo. Conte parla all’Italia alle 23.25 di Sabato notte.