Grande Guerra: Memorie di Dolori e Solitudine

Domenica 4 Dicembre si è tenuta la cerimonia conclusiva della mostra “Grande Guerra: Memorie di Dolore e Solitudine” presso il Teatro Comunale di Pianiga.

In quell’occasione l’Associazione dolese Riviera al Fronte ha consegnato i gagliardetti alla memoria agli eredi di 20 caduti della spedizione italiana in Cina del 1900, della Prima e della Seconda Guerra Mondiale nativi del territorio della Riviera del Brenta.

Era presente il Sergente Maggiore dell’Esercito Scifo Giuseppe che ha ricevuto il gagliardetto per le numerose missioni di Pace in Italia e all’Estero alle quali ha partecipato nel corso della sua carriera militare.

Il gagliardetto, realizzato a mano, è costituito da un rettangolo rosso bordato inferiormente da una frangia dorata con una fascia tricolore verde, bianco e rossa.

Al centro, su rettangolo bianco, campeggiano tante stelle nere quanti gli anni di campagna militare e di missioni di pace certificati nel foglio matricolare personale mentre eventuali medaglie al valor militare o al valore dell’esercito concesse al milite sono simboleggiate da altrettanti stelle d’oro, d’argento e di bronzo.

Presenti alla cerimonia il Sindaco di Pianiga Massimo Calzavara, il Vicesindaco Federico Calzavara, il Presidente di Riviera al Fronte Ivan B. Zabeo e numerosissime persone: è stata molto emozionante per i parenti dei caduti che sono saliti sul palco e per tutti coloro che avevano partecipato alla realizzazione della mostra presso le Scuole Medie di Pianiga che hanno ricevuto una targa commemorativa.

La mostra, aperta dal 4 novembre al 4 dicembre, era composta da 3 sale ognuna delle quali presentava un argomento ben definito della Grande Guerra: sanità con numerosi oggetto d’uso medico; vita in trincea con oggetti d’uso quotidiano e caduti pianighesi nel quale si seguivano gli spostamenti di alcuni militari durante le campagne a cui avevano preso parte.

Molto soddisfacente è stata l’affluenza del pubblico sia presso i locali della mostra sia ai vari eventi che si sono susseguiti ogni venerdì a partire dal giorno dell’inaugurazione fino alla cerimonia conclusiva: ”Racconto in concerto” a cura dell’Associazione Strade Note; presentazione del libro “Dolesi al Fronte” di I.B. Zabeo; rappresentazione teatrale “La Foto” a cura del Teatro delle Ortiche; Concerto “Canzoni della Grande Guerra” a cura del Coro “I Fiori De Suca” e rappresentazione teatrale “Una Storia Qualunque” a cura della classe III A dell’Ist. C. Giovanni XXIII di Pianiga.

Lo scopo principale di questa mostra, oltre a ricordare la grande tragedia della Prima Guerra Mondiale in occasione del suo Centenario, era anche quella di non dimenticare i poveri soldati che vi hanno preso parte, molti dei quali non sono più tornati.

Come scrisse Isabel Allende “Non esiste separazione definitiva finché esiste il ricordo”.

Gloria Gallo on EmailGloria Gallo on FacebookGloria Gallo on Twitter
Gloria Gallo
Pianighese d’origine, ma ormai da qualche anno vivo in un altro paese. Laureata in Scienze della Comunicazione a Venezia, da anni collaboro con associazioni culturali, riviste e siti web parlando di quello che mi piace di più: i libri! Amo la lettura, la scrittura, la letteratura e la storia contemporanea. Il mio più grande difetto è che non riesco a “star ferma”: ho sempre bisogno di nuove avventure e di stimoli sempre diversi. Mi piacciono le sfide e cerco sempre di trovare il lato positivo nelle cose perché penso che la realtà sia tanto difficile già di suo senza doversi fossilizzare su quello che non va.
Eventi Artistici e Culturali
Previous reading
Mai Una Gioia: Non mi piaccio Mai in Foto
Next reading
Roxy Bar di Red Ronnie, il modo anticonvenzionale di presentare la musica