“Il peggio è passato”: l’intervista con l’autrice

Il tema del libro “Il peggio è passato” è , purtroppo, molto attuale.

Moltissime donne, più di quante sospettiamo, sono o sono state vittime di stalker. Nonostante ci siano delle leggi che cercano di tutelare queste donne, molto spesso le forze dell’ordine hanno le “mani legate” e non possono far fronte al problema per aiutarle come meritano.

Ho intervistato per voi l’autrice di questo bellissimo libro, la Signora Marinella Salvan, per approfondire questo tema e conoscere più a fondo, Marisa, la protagonista della storia…

  • Questo libro, molto realistico e emozionante, tratta il problema purtroppo molto diffuso dello stalking. Cosa l’ha spinta a trattare questo argomento?

Qualche anno fa una giornalista venne per caso a conoscenza di un commento che avevo pubblicato in Facebook, mi contatto e mi propose un’intervista sull’argomento in quanto io stessa, diversi anni fa, sono stata tenuta sotto scacco per diversi mesi da uno stalker.

Nel romanzo, che si tinge anche di giallo, ho fatto esprimere a Marisa, la protagonista, le mie angosce, le paure, le domande che mi ponevo per cercare di capire perché stesse succedendo proprio a me, le difficoltà incontrate e che si incontrano a volte anche oggi, la voglia di reagire e di riprendere in mano la mia vita.

 

  • A cosa si deve la dedica: “a tutte le amiche che mi hanno confidato le loro paure”? Questo libro può essere considerato una storia vera?

In seguito al commento da me postato in Facebook, ricevetti moltissimi messaggi privati di persone, in prevalenza donne, le quali mi confidavano le loro esperienze con stalker. Sono ferite che difficilmente si rimarginano ed è per questo che è importantissimo condividere la propria realtà, poterne parlare e confrontarsi.

 

  • Marisa, protagonista del libro, è una ragazza giovane ed estroversa e la sua vita cambia improvvisamente a causa dell’intrusione dello sconosciuto. Come riesce a risalire la china e a cercare di vivere una vita normale nonostante sia perseguitata dallo stalker?

Marisa cerca negli altri, ma soprattutto in se stessa, la forza di reagire, di non abbassare la difesa. Prima di tutto è importante mantenere la stima di se stessi.

 

  • Ci sono altri libri in “cantiere”?

È uscito un libro di favole per bambini, scritto con mia figlia Valentina Costantin, “La saggezza di Nonno Ant” in italiano, inglese e francese, dove i bambini possono imparare alcune meraviglie della natura, volare con la fantasia e avvicinarsi, in maniera giocosa, alle lingue straniere.

Sto inoltre scrivendo un libro che racconterà, in tono ironico, le vicissitudini affettive, economiche e alimentari di una giovane donna lasciata dal marito. Come dice un famoso detto: “Si chiude una porta, si apre un portone”. Anche in questo caso si potrà dire: “Il peggio è passato?”

 

  • Dove è possibile trovare “Il peggio è passato”?

E’ possibile acquistare i libri pubblicati dalla casa editrice Onda D’Urto Edizioni, sugli store online come Amazon, Ibs, Libreria universitaria, Mondadori Store oppure nelle librerie fisiche, ordinandoli ed ottenendoli in qualche giorno.

Gloria Gallo on EmailGloria Gallo on FacebookGloria Gallo on Twitter
Gloria Gallo
Pianighese d’origine, ma ormai da qualche anno vivo in un altro paese. Laureata in Scienze della Comunicazione a Venezia, da anni collaboro con associazioni culturali, riviste e siti web parlando di quello che mi piace di più: i libri! Amo la lettura, la scrittura, la letteratura e la storia contemporanea. Il mio più grande difetto è che non riesco a “star ferma”: ho sempre bisogno di nuove avventure e di stimoli sempre diversi. Mi piacciono le sfide e cerco sempre di trovare il lato positivo nelle cose perché penso che la realtà sia tanto difficile già di suo senza doversi fossilizzare su quello che non va.
Libri LIFESTYLE
Previous reading
10° Regola: “Posticipa, evadi, Non impegnarti”
Next reading
Turismo 10: I Moini del Doeo (I Mulini di Dolo) – Venezia