No Gender Make Up: di che si tratta?

trucco maschile tendenza

Un trend decisamente in ascesa quello dedicato al make up e alla bellezza che solo fino a qualche tempo fa avremmo chiamato”unisex” e che oggi viene definito semplicemente no gender. Tutto cambia, tutto si evolve e se prima si trattava di “lui che utilizza i prodotti cosmetici per lei”, ad oggi tale trend non solo ha influenzato brand e case cosmetiche ma ha letteralmente rivoluzionato quelli che sono sempre stati gli stereotipi legati al trucco.

Dalla ceretta alla cipria, dalle creme ai fondotinta, ad oggi prodotti beauty e make up sono diventati veri e proprio must have anche per il classico “maschio alfa” che sembra non temere più giudizi ed etichette ma predilige prendersi cura di sé anche e soprattutto attraverso i cosmetici. Come è avvenuta dunque questa autentica rivoluzione che ha contribuito a sdoganare molteplici preconcetti?

make up maschile

NO GENDER MAKE UP & BEAUTY

Diciamocelo, l’argomento “make up no gender” sta prendendo decisamente piede complici studi ed analisi di mercato da parte di importanti agenzie di marketing: ad oggi sempre più di frequente, molteplici case cosmetiche di fama internazionale hanno scelto di adeguarsi a questa nuova tendenza, seppur in sordina, riscuotendo comunque un notevole successo.

Come sostiene The Independent,  il make up no gender viene considerato un “diritto” dell’uomo che sostiene la parità di genere e manifestazione dell’omologazione sessuale non più solo come apparire, ma anche e soprattutto per una questione di self confidence e di profonda fiducia in sè stessi.

Make up maschile
Damiano – Frontman dei Maneskin

Cambia profondamente il volto dell’industria della cosmesi e della cura del corpo e allo stesso modo le industrie di mercato quali l’agenzia di analisi Mintel, sostengono la “bellezza neutrale” esattamente come tendenza globale del 2018. Ecco cosa riporta in un rapporto stilato di recente:

I consumatori si stanno allontanando dagli stereotipi e dalle aspettative tradizionali di genere. Come tali, si aspetteranno che i brand spingano un messaggio di genere neutro alla ribalta delle loro nuove campagne di sviluppo e marketing dei prodotti. La nuova bellezza sta nell’espressione creativa. I Millennials rompono le regole convenzionali, ma senza clamore. Lo fanno e basta. Amano sperimentare moltissimo, sfoggiando spesso look androgini.

Nasce in questo modo quello che ad oggi viene che viene definito “no gender beauty” ovvero prodotti per il viso make up e skincare senza distinzione di genere e ad essere veri e propri portavoce del ” diritto maschile al maquillage femminile” sono i cosiddetti “boy beauty“, giovani ragazzi dai 15 ai 20 anni famosi per i tutorial make up disseminati sui social e su YouTube.

Make up no gender
Jaret Leto – Frontman dei Thirty Seconds To Mars

E mentre gli stessi accumulavano giorno dopo giorno migliaia di follower sui loro riferimenti social esibendo notevoli capacità professionali e creatività, l’industria cosmetica ne ha percepito un’enorme opportunità per promuovere una tendenza, determinandone un’accezione positiva e del tutto innovativa, da considerare come “normalità”-

Uomini e donne sempre più di frequente potranno quindi scambiarsi prodotti di bellezza:  questo proprio perchè la stessa industria cosmetica sta investendo esattamente su una neutralità di genere anche per quel che concerne i prodotti, dove a fare da discriminante sarà semplicemente il tipo di pelle o i risultati ricercati nello stesso, non più la specificità del prodotto in sè, per uomo o per donna.

Tutto questo segna sicuramente un bel passo avanti contribuendo a sdoganare tutti quegli stereotipi legati alla bellezza, a conferma di un’autentica parità di genere da sempre argomento di discussioni e diatribe sterili e diciamocelo..anche un pò retrograde!

E voi cosa ne pensate del make up maschile? Favorevoli o contrarie?

 

Veronica Bufano on EmailVeronica Bufano on FacebookVeronica Bufano on GoogleVeronica Bufano on InstagramVeronica Bufano on LinkedinVeronica Bufano on Twitter
Veronica Bufano
Veronica 37 anni, toscana dalla nascita ma ligure d'adozione ama ogni singola sfumatura che determina il concetto di "bellezza". Amante della scrittura, vive per assencondare le proprie passioni con estro e creatività ed è sicuramente la determinazione e la testardaggine a permetterle di realizzare quelli che sono i suoi sogni!
BELLEZZA Consigli di bellezza
Previous reading
Obesity day: Il decalogo. Smettere di utilizzare il termine “dieta”
Next reading
Gauguin e gli Impressionisti in mostra a Padova presso Palazzo Zabarella