Prosegue Attimi, mostra di fotografia, pittura e scultura a Villa Widmann.

Attimi mostra arte e fotografia

Si è tenuta lo scorso venerdì 22 novembre, alle ore 18.30, nella splendida cornice di Villa Widmann di Mira, l’inaugurazione di ATTIMI, mostra di fotografia, pittura e scultura che ha visto protagoniste le artiste Elisabetta Braghetto e Stefania Vilardo.

Rottura degli schemi, liberazione di forme e quindi di pensieri, tagli delle tele e presenze scultoree da una parte, indagine sul cambiamento, sulla trasformazione, sulla metamorfosi, sulla nascita-rinascita dall’altra, rappresentano i principali filoni tematici che si snodano lungo il percorso espositivo.
Un percorso reso suggestivo dalla bellezza di un luogo evocativo e unico come Villa Widmann, magnifico esempio dell’architettura settecentesca delle ville costruite lungo le anse della “Brenta vecchia”, luogo di agio, di piacere e di “villeggiatura” per la nobiltà veneziana dell’epoca. Luogo che oggi profuma, quindi, di storia e che si evidenzia come sito di rara bellezza, come testimonianza d’arte del passato che si presta come scenario ideale per accogliere altre forme d’arte.In tale magica immersione dell’arte nell’arte si ottiene l’effetto sinergico di esaltare le opere attraverso la bellezza del luogo e viceversa, in un dialogo costante e in un rimando continuo di emozioni.
È allora che ci si rende conto che questa non è l’unica sinergia emersa dalla mostra. Sono le opere stesse, attraverso i loro rispettivi linguaggi artistici, a delineare un profilo nuovo, a donarci una nuova, originale ed esclusiva chiave di lettura. Mai si ha la sensazione di una forzata o meno giustapposizione di forme d’arte diverse. Nel visitare la mostra si percepisce invece molto netta la capacità di interazione e la ri-costruzione di senso che le opere comunicano, permettendo al visitatore-fruitore di rileggere il dialogo intrapreso dalle stesse,oltrepassando le singole forme d’arte nonché le loro vetuste competizioni. Come a dire che godere delle opere separatamente non sarebbe stata di certo la stessa esperienza, né avrebbe potuto generare la medesima specifica carica emotivo-interattiva. 
Opere di grande espressività, quelle di Elisabetta e Stefania, opere da cui emerge un vissuto al femminile nel quale entrambe hanno saputo trasportarci con naturalezza e incredibile convinzione. Opere che toccano i grandi temi, o meglio le grandi domande poste dall’uomo, gli interrogativi filosofici che da sempre l’uomo formula per ottenere risposte soddisfacenti. È il terreno della razionalità che ben si fonde, in Attimi, con la vis creativa irrazionale, con la costante ricerca di risposte, con il desiderio di libertà, esito ultimo di tale dialogo razionale-irrazionale.

All’inaugurazione della mostra, curata da Sandra Milan, di grande impatto è stato l’intervento, in rappresentanza del Comune di Mira, dell’Assessore alle Attività produttive e promozione del territorio, Vanna Baldan, che ha sottolineato come “l’importanza di iniziative di questo tipo servano ad avvicinarci al mondo dell’arte, a conoscere gli artisti che operano nel territorio e a compiere un percorso esperienziale dell’arte nell’arte, fruendo anche di luoghi incredibilmente belli ma non sempre altrettanto noti alla comunità”. 
A chiudere la serata i montaliani versi di Debole sistro al vento, sulle note di Vivaldi , eseguite dal giovane violinista Pietro Maniero.

La mostra rimarrà aperta fino a domenica 1 dicembre2019. Il sabato e la domenica  saranno presenti le artiste che vi accoglieranno e accompagneranno nelpercorso.

Attimi
Villa Widmann – Via Nazionale, 420 – 30034 MIRA (VE)

Orari di apertura
martedì-venerdì, ore 10.00-16.30
sabato, ore 10.00-18.00
domenica, ore 10.00-16.30

Eleonora Zoccoletti on FacebookEleonora Zoccoletti on InstagramEleonora Zoccoletti on LinkedinEleonora Zoccoletti on PinterestEleonora Zoccoletti on TumblrEleonora Zoccoletti on TwitterEleonora Zoccoletti on Youtube
Eleonora Zoccoletti
Datemi una penna, un quaderno e un buon libro e sarò la persona più felice del mondo. Amo viaggiare, il web, i social network e con questi tre elementi ho creato il mio lavoro.
Colgo gli attimi fotografandoli. Vegana per amore degli animali.
Sempre in bilico tra tacchi alti e scarpe da corsa. Studio, leggo, scrivo e parlo senza misura. Cerco il silenzio nella meditazione e nelle lunghe passeggiate. Mi diverto a trasformare i miei sogni in risultati!
Arte
Previous reading
Villa Bon a Mira, altro gioiello della Riviera del Brenta.
Next reading
Diploma di fine corso a Tumodellaperungiorno