SmallPdf, la risorsa per lavorare rapidamente sui tuoi file pdf

Siete in ufficio, seduti davanti al vostro pc. Il vostro capo (o la vostra collega) vi arriva quatto quatto alle spalle e vi chiede di inviare una mail con allegato un catalogo o una brochure in formato PDF. Quello famoso della nuova collezione, appena “sfornato” dal fotografo.

Che problema c’è? Preparate il testo, inserite il file, cliccate su “Invia” e … dopo qualche minuto/secondo eccovi recapitato il famigerato messaggio di consegna rifiutata. Motivo? Dimensioni eccessive del documento allegato.

Vi ci ritrovate? Forse sì, perché quei documenti dall’aspetto patinato, che all’anagrafe informatica si firmano come PDF (acronimo di Portable Document Format),  a volte risultano troppo grandi per essere accettati  dal server di posta elettronica. O magari dovete estrapolare solamente alcune pagine da quel famoso catalogo in PDF e non sapete come fare.

Dalla terra degli orologi, delle banche e del design minimalista” (la Svizzera, secondo le parole degli stessi creatori) arriva in nostro aiuto Smallpdf.com, un semplice programma online dotato di svariate funzioni che ruotano attorno al formato PDF.

Non c’è  bisogno di installare alcun software o plug-in sul pc in quanto Smallpdf è “in cloud”, ossia si adagia su quella misteriosa nuvola di bit e chip remoti, l’ideale se lavorate in un’azienda dove non vi è permesso scaricare nulla.

La pagina iniziale è intuitiva, colorata e facile da usare, anche per i neofiti e non permette soltanto di comprimere un documento, riducendone le dimensioni in termini di megabite.

Si può anche convertire i PDF in file Word©, Excel©, PowerPoint©, jpg/png/gif/tiff (i classici formati dei file immagine) e viceversa, nonché estrarre singole pagine da un documento, unire più documenti in uno, ruotare un PDF, sbloccarlo se protetto o proteggerlo.

Come fare?

  1. Cliccate sulla funzione prescelta;
  2. Selezionate “Scegli file” o trascinate il file col puntatore del mouse nel riquadro;
  3. Una volta caricato il file, cliccate sul comando successivo che varia in base a quello che avete richiesto al programma (“Crea PDF adesso”, “Unire PDF ”, etc., o semplicemente “Scarica il file”);
  4. Salvate il file rielaborato sul vostro pc, oppure su Dropbox© o Google Drive©.

Sì, perché Smallpdf è integrato anche con queste due piattaforme, dalle quali – una volta effettuato l’accesso – potete selezionare i file da convertire o comprimere e salvarli nuovamente a lavoro finito.

Probabilmente quello che vi spiazzerà, non appena accederete al sito, è che la pagina di default appare in lingua inglese: se non avete dimestichezza con la favella di Albione non preoccupatevi. A piè di pagina (nel footer, in gergo) sulla destra potete scegliere dalle varie lingue l’italiano.

Non male per un programma online gratuito! Sì, perché questo magico strumento permette di operare da e verso i PDF senza spendere un euro, con la limitazione – ahimè – di due documenti elaborati all’ora.

C’è ovviamente la versione a pagamento, per chi lo usa abitualmente e per i professionisti, e il prezzo a cui viene proposta è davvero irrisorio.

Pensate che tre anni fa il piccolo collettivo di sviluppatori, programmatori e responsabili marketing di Smallpdf aveva intrapreso questo progetto a latere, racimolando il grosso del budget tramite donazioni spontanee, quelle che gli americani chiamano “coffee cups”, tazzine di caffè.

Ne hanno ricevute ben 24.000, “molte più di quelle che potremmo mai bere nel corso di una vita”, scrivono sul loro blog. Grazie a questi “caffè” mantengono attivi 60 server e pagano l’affitto degli uffici.

Che altro aggiungere? Sapendo cogliere esigenze e richieste di molti utenti informatici, i ragazzi di Smallpdf  hanno sviluppato e lanciato un programma completo, sicuro ed esente da virus per tutti noi che ogni giorno combattiamo singolar tenzoni con i file PDF. Chapeau!

P.S.: Si tratta di pubblicità gratuita e disinteressata. Quando c’è del buono in questo Pianeta, in qualsiasi forma esso si presenti, riconoscerlo e divulgarlo è un onore intellettuale e un dovere morale.

 

Argya Lydon
Introspettiva, riflessiva, amante della creatività, nasco sotto il segno della Bilancia nell'anno di Disco Inferno. Ascolto musica al di qua della techno trance e dell'heavy metal, per i quali ammetto di averci provato, senza riuscirci. Chiedo sempre a tanta musica e a tanti libri di aspettarmi, per dare una ragione alla vita che rimane. Secondo me è il concetto di aver cura del proprio tempo in questa dimensione. So di non sapere, ma faccio il possibile per colmare le lacune. Collaboro con coloro che nutrono, coltivano e curano un po' di pragmatica follia. In continua evoluzione..
BUSINESS Tecnologia
Previous reading
Roxy Bar di Red Ronnie, il modo anticonvenzionale di presentare la musica
Next reading
Turismo 10: Villa Fernanda a Fiesso D’Artico