Turismo 10: Hostaria Oca Golosa – Campagna Lupia (Ve)

 
Carissimi,
oltre alle visite nelle splendide ville della nostra Riviera del Brenta, riprendo volentieri anche i miei saluti agli chef (che sono davvero molti) dei ristoranti che fanno grande la parte enogastronomica della nostra zona. Oggi non faccio molta strada, ero a piedi; la classica passeggiata per andare a prendere il pane, quando una meravigliosa creatura appare dalla porta di un ristorante del mio paese, dall’altro lato della strada. Quasi non la riconoscevo. Elena Bressanin stava per aprire. Attraverso ed entro all’Hostaria Oca Golosa di Campagna Lupia. Elena mi riconosce e mi invita per un aperitivo che poi diventa qualcosa di più. Che faccio? Ovviamente accetto e…chiedo.
10 Domande a…Elena Bressanin
Porca miseria Elena, ti fai sempre più bella e brava. La tua vocazione di “cuoca” da dove e quando nasce?
1)La mia vocazione è nata un po’ alla volta, negli anni, dalla grande passione per la cucina e grazie all’insegnamento di mia mamma delle tecniche base della cucina casalinga (soprattutto i segreti per cucinare la selvaggina locale).!
Sono un’autodidatta. È stato un percorso che si è evoluto nel tempo, costato grandi sacrifici e che ha richiesto tanta voglia di imparare e mettersi in gioco. Devo dire che ora sono soddisfatta dei risultati raggiunti, soprattutto nella
realizzazione del nostro menù di pesce .
Cucina mediterranea si o no?
2) È la base della mia cucina, pasta verdure e pesce sono gli alimenti principali della mia cucina. Quindi assolutamente si!
E’ difficile essere chef donna”?
3) Assolutamente no, mai riscontrato nessun problema! Coi colleghi maschi c’è grande rispetto e … scambi di opinioni.
La tua cucina, una volta a casa, si può replicare?
4) Si può replicare avendo qualche nozione delle tecniche, ma ci vogliono anche gli strumenti e le tecnologie professionali che aiutano non poco.
Il tuo rapporto con la critica?
5) Buono direi…
Cucina in TV (ormai la vediamo in ogni canale), è credibile? Secondo te la TV aiuta a mantenere le “tradizioni”?
6) La cucina in TV è ammaliante, ma poco realistica, sopratutto nelle tempistiche e nella realizzazione di alcuni piatti.
La cucina territoriale, per esempio,  oltre a raccontare le nostre terre, ci permette di preservare le
tradizioni culinarie che non dovrebbero mai essere perse. E non basta una trasmissione di mezz’ora per trasmettere tutto questo.
Kilometro zero. Tu?
7) Quella della filiera corta è un’ottima iniziativa, infatti utilizzo tanti prodotti tipici delle nostre zone. Va anche detto che l’Italia è un paese talmente ricco di prodotti eccezionali, perché privarsene?  Personalmente utilizzo prodotti tipici di diverse parti d’Italia … pistacchio di Bronte, capperi di Pantelleria, liquirizia della Calabria, nocciole del Piemonte. tanto per citarne alcuni.
E difficile accontentare il cliente? Sono esigenti? Preparati?
8)I clienti oggi sono assolutamente molto esigenti e preparati. Dobbiamo essere noi a conoscenza di come evitare allergie, intolleranze o scelte alimentari diverse (vegetariani, vegani). Come? Passione, preparazione, ricerca e allora si riesce ad accontentare il cliente !
Il tuo futuro? come te lo immagini?
9)Da cuoca… con un sogno nel cassetto! (Ma non ci svela il suo “sogno”).
Elena e famiglia a casa, cosa mangia?
10) A casa mangiamo semplicissimo: pasta, verdure ed anche pizze e panini …! Come tutti.
Raccontati attraverso “un piatto”…
Il piatto che più mi rappresenta è sicuramente un risotto! Il “risotto di folaga” in particolare.
E allora tutti ad assaggiare il risotto di folaga di elena (e non solo quello). L’Hostaria Oca Golosa, una volta provata è difficile tradirla.
Aperto da Martedì a Venerdì dalle 12.00 alle 14.00 per pranzi di lavoro. La sera di Venerdì e Sabato per cena.
Aperto di Domenica a pranzo.M artedì, Mercoledì e Giovedì su prenotazione minima di 10 persone.
Via Repubblica, 93, 30010 Campagna Lupia, Italia Telephone:041 461216 Email: hosteriaocagolosa@gmail.com
Renato Trincanato
La vita...è un viaggio. Dunque, viaggiate! Chi sono io? Prima di tutto sono fin troppo razionale...l'istinto lo uso molto poco e prima di fare delle scelte devo pensare parecchio. Sono molto realista, non mi creo illusioni, non spero in cose su cui non c'è più speranza. Accetto la realtà,ma spesso non la condivido. Sono anche romantico sotto un certo punto di vista. Sono permaloso (nei limiti): una battuta a cavolo nel momento sbagliato sul mio carattere, sul mio abbigliamento o su qualsiasi altra cosa può essere fatale per la mia ira... Sono nervoso perennemente, credo...mi preoccupo per mille persone e prima di qualche prova importante sono sempre in tensione. Sono anche molto altruista, se un amico/a ha bisogno di sfogarsi io ci sono in qualsiasi momento, garantito. Sono io.
TERRITORIO VIAGGI
Previous reading
Art Shelter #3
Next reading
Giornata mondiale della poesia