Una buona è meglio di tante mediocri

Una buona è meglio di tante mediocri

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” equal_height_columns=”no” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” overlay_opacity=”0.5″ border_style=”solid” padding_top=”20px” padding_bottom=”20px”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” hover_type=”none” link=”” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding=”” dimension_margin=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text]

Capita sempre più spesso di sentimi dire la frase: “Caspita, è la prima volta che faccio questa cosa con te…” Non quelle cose là… In ambito tecnologico, ovviamente! Cos’hai capito! 🙂 da amici e soprattutto dai miei clienti. Un anno fa circa, quando sono uscite le chiamate WhatsApp mi sono sentito dire: WoW! E’ la prima volta che ricevo una chiamata WhatsApp! E qualche giorno fa: “Cavoli, è la prima volta che ricevo una chiamata con Messenger… “ E così via.

Questo non perché voglio fare il figo a usare tutti gli strumenti tecnologici che abbiamo a disposizione, ma semplicemente perché se esce qualcosa di nuovo lo voglio provare. Testare. E se va meglio di uno che già utilizzo, lo sostituisco. Molte persone invece si fossilizzano a usare i soliti strumenti tecnologici, un esempio su tutti Skype.

Per esempio prova a chiedere ai tuoi amici, colleghi, conoscenti: “devo fare una videochiamata in America, che app posso usare? Nel 95% dei casi la risposta è, naturalmente, Skype. Non perché abbia nulla contro Skype, è solo per farti uno degli esempi più lampanti. Skype è stato il primo strumento che permetteva di contattare, parlando e video chiamando, le altre persone dall’altra parte del mondo a costo zero. Una rivoluzione!
Poi sono usciti tanti concorrenti, tra cui Google hangout, e ora puoi fare lo stesso con WhatsApp, Messenger e molti altri.

Dove voglio arrivare, ti starai chiedendo?

Quando ero all’università, faceva incredibilmente figo utilizzare decine di strumenti diversi, perché faceva vedere che una persona conosceva tutto, e che era una persona dinamica che amava scoprire nuove tecnologie, ecc… Dava senso di essere sempre al passo coi tempi.

E finché avevamo strumenti e app nuove, che offrivano delle funzionalità che fino a quel momento non esistevano, questo ci poteva stare. Dopo qualche anno, iniziavano a uscire nuovi programmi e app, che facevano le stesse cose, alcuni meglio, altri peggio. E tutti i miei amici, colleghi, hanno iniziato a utilizzare le più svariate app, con le stesse funzionalità che già altre avevano.

Tempo fa ho avuto a che fare con un cliente, uno di quelli che non vorresti mai avere. Non avevo capito subito di che persona si trattava, perché adesso li seleziono accuratamente. Non lavoro più con i rompi balle! Lui mi ha fatto impazzire. Comunicavamo con messaggi via sms, e qualche chiamata telefonica, perché era sempre impegnato e diceva che non poteva rispondere. Va bene, fino a qui tutto ok. Agli sms, poi si aggiungevano i messaggi su WhatsApp, via email, Skype e il servizio web Wunderlist (un programma per gestire le cose da fare, un to-do list). Sei mezzi di comunicazione per comunicare… Informazione sparsa ovunque! Quando hai bisogno di ricercare delle informazioni che sai di avere ricevuto, dove le cerchi? Non è che è un filino dispersivo?

E generalmente quasi tutte le persone che conoscono usano un sacco di strumenti “duplicati” che effettivamente non servono. La chiave per evitare dispersioni, è chiudere il cerchio. Di servizi ce ne sono a centinaia, scegliamo quelli che vanno meglio, così non serve avere 20 app nel telefono che fanno le stesse cose.

“Eh, ma io uso Skype!” Che ti serve avere Skype nel 2017 quando puoi fare lo stesso con WhatsApp o Messenger? Sono due app stra usate e la qualità è decisamente superiore in tutti e due i casi, sia della chiamata che della videochiamata.

Non ci credi? Provali…

E ricordati di seguirmi sui Social qui sotto,

Ti aspetto, Ciao!

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Alessandro Stocco on FacebookAlessandro Stocco on InstagramAlessandro Stocco on LinkedinAlessandro Stocco on TwitterAlessandro Stocco on Youtube
Alessandro Stocco
Laureato in Tecnologie Web e Multimediali e certificato come Real Result Coach al MICAP. Ha iniziato la sua attività imprenditoriale nel 2010 con la sua prima attività di commercio elettronico. Oggi è conosciuto per aiutare persone e imprenditori ad avviare con successo le loro attività online e a promuoverle con le tecniche di web marketing più moderne ed efficaci.
BUSINESS Tecnologia
Previous reading
Turismo 10: VILLA FRANCESCHI – Storia di un luogo di delizia, affari e…..amori!
Next reading
Carnevale Vizioso a Camponogara!